Cruze Italia Forum

il primo forum italiano completamente dedicato alla Chevrolet CRUZE. Il forum é gestito completamente dagli utenti e non ha alcun collegamento con le politiche commerciali/aziendali della casa madre e della Chevrolet Italia. Forum creato l' 11-07-2009


    Economia e politica, la situazione è drammatica

    Condividere
    avatar
    spapix
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da spapix il Mer 09 Nov 2011, 12:34

    Ciao a tutti, vista la situazione a dir poco ALLUCINANTE ho deciso di aprire questo topic. Bè il governo è ormai agli sgoccioli ma cerca di guadagnare tempo nella convinzione di poter riuscire sostituendo Berlusconi con Alfano (praticamente si continua a fare gli affari di Berlusconi) "convincendo" qualche deputato che in questi giorni si metta sul mercato per tornare a 316 voti, di riflesso i mercati, che ormai hanno capito, picchiano duro e lo spread tra Italia e Germania si sta avvicinando al 6%, in questo momento i BTP hanno superato il 7,35% (dicevano che se superava il 7% erano guai), tutto questo contornato dall' Unione Europea che cerca di imporre misure drammatiche per chi onestamente lavora per uno stipendio che gli basta giusto per arrivare alla fine del mese, prepariamoci perchè credo che arriveranno tempi veramente duri.
    avatar
    imik
    Admin
    Admin

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da imik il Mer 09 Nov 2011, 13:01

    è doveroso riflettere infatti su questo momento così incerto. Spero solo però che la politica qui dentro non ci entri. Senza nulla togliere al tuo giusto e apprezzabilissimo post, ma ho sovente notato in altri forum che non appena ci si incamerava in discorsi filo politici tutto il forum andava a farsi benedire con situazioni grottesche, tra offese, infratendimenti e tutto quello che ne consegue.


    _________________
    presente a:
    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est - Spresiano (Tv) 16 settembre 2012
    Raduno Nord-Est - Grado (Go) 19 maggio 2013

    III° Raduno Nazionale - Peschiera del Garda (Vr) 30 giugno 2013
    Raduno Nord-Est - Susegana (Tv) 5 ottobre 2014
    Raduno Nord-Est - Bassano del Grappa (Vi) 15 marzo 2015
    Raduno Centro - Monteriggioni (Si) 03 maggio 2015
    Raduno Nord-Est/Ovest - Sirmione (Bs) 18 ottobre 2015

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    il mio consumo medio attuale è:  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]    pari a  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    medo
    novellino
    novellino

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da medo il Mer 09 Nov 2011, 13:42

    imik ha scritto:è doveroso riflettere infatti su questo momento così incerto. Spero solo però che la politica qui dentro non ci entri. Senza nulla togliere al tuo giusto e apprezzabilissimo post, ma ho sovente notato in altri forum che non appena ci si incamerava in discorsi filo politici tutto il forum andava a farsi benedire con situazioni grottesche, tra offese, infratendimenti e tutto quello che ne consegue.


    pienamente in accordo con te.....
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Mer 09 Nov 2011, 13:46

    Cari amici, è da molto tempo che sentivo il bisogno di comunicare con voi su questo drammatico momento ma me ne sono sempre astenuto per i motivi di opportunità espressi da imik.

    Ma ormai il topic è stato aperto e mi inserisco nella discussione.

    Premetto che, oggi, di fronte a quanto accade nel nostro paese per colpe nostre e delle istituzioni internazionali (Comunità Europea, Banca Centrale Europea - cd. BCE - e Fondo Monetario Internazionale - cd. FMI), nonchè per la speculazione dei grossi gruppi finanziari internazionali, non serve tanto inasprire il dibattito e lo scontro politico in atto nel nostro paese, ma cercare di capire se esistono soluzioni alternative alle misure richieste da questa drammatica crisi che, in ogni caso, ferme restando le implicazioni internazionali, sia governi di destra che di sinistra dovrebbero adottare.

    Credetemi, ho letto molti libri in questo periodo e mi permetto di consiglirvi la lettura di questo e-book che potete scaricare a questo link, gratuitamente:

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    E' un invito che vi rivolgo per prendere coscienza delle cose che accadono intorno a noi e per capire che esistono alternative meno propagandate per affrontare questa tragica situazione.
    hands49
    avatar
    spapix
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da spapix il Mer 09 Nov 2011, 14:39

    imik ha scritto:è doveroso riflettere infatti su questo momento così incerto. Spero solo però che la politica qui dentro non ci entri. Senza nulla togliere al tuo giusto e apprezzabilissimo post, ma ho sovente notato in altri forum che non appena ci si incamerava in discorsi filo politici tutto il forum andava a farsi benedire con situazioni grottesche, tra offese, infratendimenti e tutto quello che ne consegue.

    Ho cercato di far attenzione proprio a questo aspetto e per questo non ho messo nessun commento che accenda discussioni di parte, ho cercato di inquadrare solo la situazione, poi può succedere qualche commento fuori dalle righe ma questo succede anche per argomenti di minore importanza.
    avatar
    pedro67
    Admin Emerito
    Admin Emerito

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da pedro67 il Mer 09 Nov 2011, 18:39

    ciao cruzisti , ho letto con molta attenzione i vari post , non entro in merito alla "discussione" , non nè avrei "diritto" nel senso che seguo la politica da molto lontano Laughing Wink
    Però ci tenevo a dirvi questo , parliamone quì "tranquillamente" , se però i "toni" cambiano , sarò costretto a chiudere il post Wink
    Il mio intento e solo quello di vedere una sana "discussione" sui fatti che cmq ci toccano da vicino.
    Buon Forum , cruzisti Wink

    Ospite
    Ospite

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da Ospite il Mer 09 Nov 2011, 18:41

    imik ha scritto:è doveroso riflettere infatti su questo momento così incerto. Spero solo però che la politica qui dentro non ci entri. Senza nulla togliere al tuo giusto e apprezzabilissimo post, ma ho sovente notato in altri forum che non appena ci si incamerava in discorsi filo politici tutto il forum andava a farsi benedire con situazioni grottesche, tra offese, infratendimenti e tutto quello che ne consegue.

    Straquoto imik che saluto.....ora come ora la politica-governo o economia sono tutte coorelate e tutte delle bombe ad orologeria il rischio di feroci dibattiti secondo mè è dietro l'angolo.....non sò,a mio parere, quanto nè valga la pena affrontare questo argomento su di un forum di auto ( anche se nella sezione Off Topic )....tanto poi alla fine i politici fanno sempre quello che vogliono.....
    avatar
    Pier
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da Pier il Mer 09 Nov 2011, 19:52

    pedro67 ha scritto:ciao cruzisti , ho letto con molta attenzione i vari post , non entro in merito alla "discussione" , non nè avrei "diritto" nel senso che seguo la politica da molto lontano Laughing Wink
    Però ci tenevo a dirvi questo , parliamone quì "tranquillamente" , se però i "toni" cambiano , sarò costretto a chiudere il post Wink
    Il mio intento e solo quello di vedere una sana "discussione" sui fatti che cmq ci toccano da vicino.
    Buon Forum , cruzisti Wink

    Quoto...


    avatar
    Pier
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da Pier il Mer 07 Dic 2011, 18:59

    Ragazzi leggendo l'ultimo post del buon seba sulle accise sui carburanti,forse è il momento di esprimere le nostre/vostre opinioni sulla manovra del mitico monti(ovviamente mitico in senso ironico)...
    Ribadisco che la manovra per loro potrebbe essere davvero la svolta di uscita dell'italia da questa crisi ma pretendo come persona TARTASSATA un pò di equità sulle riforme...
    Ok dovremmo ripagare l'ICI,la benzina che ormai è alle stelle,l'IVA che aumenterà sempre più,costi di beni primari esorbitanti senza che nessuno controlli,ecc ecc...
    Ora come detto prima,pretendo rispetto ed equità da parte dei nostri governanti...come????
    Bè magari prendendo alla lettera e applicandolo,il detto UNA MANO LAVA L'ALTRA,se dobbiamo pagare l'ICI,la benzina,tasse,tasse,tasse,pretendo che anche la politica abbatti i propri costi...
    Bisognerebbe essere coerenti in questo periodo e a quanto pare dall'altra sponda(la politica)non si è fatto un gran chè per ridursi privilegi...
    Proporrei ai signori di roma,TAGLI netti alle loro super pensioni,TAGLI alle loro agevolazioni(vedi auto blu,biglietti aerei,stadio,ecc ecc),TAGLI effettivi al numero di politici(ne abbiamo più noi che in america,scandaloso).....e ce ne sarebbero ancora...
    Con questo concludo nel dire,che aumentando e aumentando e aumentando e aumentando tasse sulla classe media non si fa altro secondo me che bloccare il mercato in entrata e uscita,IO(inteso proprio come me stesso)ci penserò 10000000000 di volte prima di spendere un €,e vedrò ovviamente dove andare a spendere i miei pochi soldi,al mercato cinese,australiano,portoricano,ma NON sicuramente a quello italiano(avete visto quanto costano un paio di scarpe made in italy???,preferisco nike tutta la vita)...
    A voi la parola,ricordandovi di non usare termini esagerati,previa chiusura del topic
    avatar
    mawro
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da mawro il Mer 07 Dic 2011, 19:30

    a proposito di auto blu....... ho trovato questo, ma nel web ci sono decine di articoli sulla questione......
    e poi vengono a spaccare i maroni a noi poveri cretini che ci spacchiamo la schiena dal mattino alla sera!!! (parlo da operaio che il culo se lo fa)
    ma se invece di rovinarci la vita a noi, guardassero in casa loro????????
    mi fermo qui perchè sarei motivo di chiusura topic..

    ecco l'articolo..



    Qui di seguito riportato l'articolo apparso sul Corriere della Sera.it dove vengono analizzati i dati sulle auto blu in circolazione in Italia rapportando le statistiche "italiane" a quelle "inglesi".

    In Italia circolano 72 mila auto blu: il dato ufficiale basta consultarlo sul sito del Formez che ha compiuto il monitoraggio per conto del ministero della pubblica amministrazione. Numero sbalorditivo ma il bello deve ancora venire.

    Già, perchè si scopre che la nostra burocrazia è riuscita a catalogare le auto di servizio in tre gruppi: le "auto blu-blu" (proprio così, due volte blu) che sono quelle di rappresentanza politico-istituzionale "a disposizione di autorità e alte cariche dello Stato e delle amministrazioni locali" (circa 2 mila), poi le "auto blu" (una sola volta blu) che sono quelle a disposizione dei "dirigenti apicali" (testuale, circa 10 mila), infine le "auto grigie" adibite, dice la relazione del Formez, ai "servizi operativi" (60 mila). Gli addetti sono 35 mila (di cui 14 mila autisti), la spesa per il personale è di 1,2 miliardi di euro all'anno. La spesa di gestione è di 350 milioni di euro che, sommando gli ammortamenti, diventa di 650 milioni. C'è poco da commentare, basta una parola: vergogna.
    avatar
    peppino
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da peppino il Mer 07 Dic 2011, 19:58

    mawro ha scritto:

    ............
    C'è poco da commentare, basta una parola: vergogna.

    Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad

    Queste sono cose che fanno veramente girare i zebdei!!
    non tanto le tasse che le stanno aumentando a dismisura riducendo il potere di acquisto di noi italiani ma gli sperperi che per anni sono stati fatti in questo paese e che continuano a farli nonostante tutto!!!! armati39
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Mer 07 Dic 2011, 19:58

    Prendo spunto da quanto scritto da Pier (che saluto) rimanendo, malgrado la rabbia che sicuramente tutti noi sentiamo dentro per misure che ci colpiscono così duramente, assolutamente educato e pacato.

    Volevo solo aggiungere una amara constatazione: Le misure prese hanno un carattere solo congiunturale, ossia servono solo a ragranellare un pò di danaro per continuare a pagare gli stipendi, quei pochi servizi che ancora esistono e "la casta". Ci è stata presentata come manovra necessaria, ed infatti lo è, anche se discutibile nella forma.
    Purtroppo, non serve a diminuire il debito pubblico italiano (oltre 1900 miliardi di euro!!!), ma solo ad ottenere nuovo credito (attraverso la vendita di BOT, CCT, ecc.) con cui pagare gli interessi in questo momento.
    Non oso pensare a cosa succederà l'anno prossimo: è come se non avessimo potuto pagare una rata mensile di un mutuo, ma dovremo pagarne ancora tante, comprensive di interessi su interessi.
    E se quest'anno, con questa manovra pagheremo tanto, cosa ci aspetta nel futuro?

    Ho paura che abbiamo avanti a noi una situazione allucinante.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    rav82tv
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da rav82tv il Mer 07 Dic 2011, 20:36

    Io di politica non ci capisco molto, o per meglio dire di come lavora la politica italiana non riesco a capire niente. per me fanno scelte assurde e gestioni del nostro denaro sconsiderate. Però una cosa la ho capita, vorrei fare il politico loro si se la spassano non hanno problemi economici e si fanno sempre leggi che non ledono i loro privilegi. io quello che prendono in un mese lo guadagno in anni, e facendo l'operaio me li sudo pure. Quest'anno scriverò a babbo natale chiedendogli di regalarmi almeno la salute, mi resta solo quella visto che i soldi li do tutti allo stato. Grazie Italia sei riuscita a derubarmi senza nemmeno essere armata! Altro che Arsenio Lupin!Very Happy
    avatar
    slafo
    frequentatore
    frequentatore

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da slafo il Mer 07 Dic 2011, 22:03

    quoto tutti gli amici che fin qui hanno scritto e voglio solo aggiungere un dato per sbugiardare
    la tanto decantata "equità" di questa manovra , lo sapete a quanto ammonterà il taglio alla spesa?
    ebbene la "casta" si vedrà tagliare 20 milioni di euro che su una manovra 20-30 miliardi equivale
    nemmeno al 0,1 %........ avete capito bene il taglio alla spesa equivale allo 0,1 % dell'intera manovra,
    e dicono manovra "giusta" ed "equa", ma dove? hanno fatto come sempre la cosa più facile... far
    ricadere tutto su di noi.
    avatar
    pedro67
    Admin Emerito
    Admin Emerito

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da pedro67 il Mer 07 Dic 2011, 22:44

    ... la vedo veramente dura , amici miei...
    quì a furia di "tagliare" non è più rimasto un millimetro di stoffa...
    naturalmente parlo di noi "pantaloni" , quei che veramente tirano avanti l'Italia intera.
    Mi sta bene "aiutare" il sistema Italia , ma io inizierei dall'alto , se propio vogliono dare l'esempio , il 50% (almeno) dei politici e i loro privilegi , andrebbero tolti..e poi tutto quello detto da Voi fin quì..
    E iniziare una volta per tutta , punire veramente chi non rispetta le regole.

    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Gio 08 Dic 2011, 10:21

    pedro67 ha scritto:
    E iniziare una volta per tutta , punire veramente chi non rispetta le regole.

    Ciao Pedro, concordo con te ma per l'ultima affermazione (che il linea di principio è sacrosanta ed infatti la condivido pienamente), c'è un piccolo problema: le regole sono fatte ad uso e consumo di chi gode di tutti i privilegi e non li mollerà tanto facilmente.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    kalos1965
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da kalos1965 il Gio 08 Dic 2011, 11:02

    Come al solito , quando c'è da spremere ........... , spremono sempre gli stessi .
    Desidero approfittare per ringraziare i pensionati che non riuscendo più a campare decidono di togliersi la vita garantendomi così la pensioni per qualche giorno prima della mia dipartita per cause naturali !
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Gio 08 Dic 2011, 11:30

    kalos1965 ha scritto:Come al solito , quando c'è da spremere ........... , spremono sempre gli stessi .
    Desidero approfittare per ringraziare i pensionati che non riuscendo più a campare decidono di togliersi la vita garantendomi così la pensioni per qualche giorno prima della mia dipartita per cause naturali !

    Come non quotarti, kalos. Purtroppo siamo messi molto male ed io non mi aspetto nulla di buono.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Gio 08 Dic 2011, 13:37

    Faccio ancora un pò d'informazione, sperando che la discussione continui ad essere pacata come abbiamo dimostrato finora.

    Posto un articolo tratto da Repubblica.it (ma gli altri giornali riportano la stessa informazione), tanto per capire i costi di questa manovra economica e quanto rappresenti una "mazzata" per ognuno di noi.

    Cgia di Mestre, la manovra vale 63 miliardi e costa oltre 800 euro a famiglia l'anno
    Secondo le analisi della Cassa degli artigiani di Mestre, nel triennio 2012-2014 la manovra netta è salita a oltre 60 miliardi. A ciascuna famiglia italiana costerà mediamente 2.500 euro, poco più di 830 euro all'anno.


    MILANO - Nel triennio 2012-2014 la manovra netta è salita a 63 mld circa. A ciascuna famiglia italiana costerà mediamente 2.500 euro, poco più di 830 euro all'anno. Ad affermarlo è la Cgia di Mestre che rifà i conti al decreto 'salva-Italia', analizzando il testo della Gazzetta Ufficiale. Secondo la Cgia di Mestre ha una dimensione economica molto superiore alla cifra che, invece, era circolata nei giorni precedenti. In verità, sostengono gli artigiani, le indiscrezioni che erano state riportate dalla stampa italiana non erano frutto di invenzioni giornalistiche. Anzi, nel comunicato stampa redatto dopo il Consiglio dei Ministri di domenica 4 dicembre, queste cifre avevano trovato una conferma ufficiale.

    "L'insieme degli interventi - si legge nella nota dell'Esecutivo - ammonta a circa 20 miliardi di euro strutturali per il triennio 2012-2014 con una forte componente permanente di risparmi conseguiti. La correzione lorda è di oltre 30 miliardi in quanto sono previsti interventi di spesa a favore della crescita, del sistema produttivo e del lavoro per oltre 10 miliardi". Insomma, una manovra da circa 20 miliardi di euro netti, che nel triennio 2012-2014 doveva consentire il pareggio di bilancio. Invece, dopo la lettura del decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale l'altro ieri, ecco la sorpresa: il decreto "salva-Italia" aumenta di quasi 3 volte, in quanto darà luogo ad una correzione del deficit per un importo di circa 20 miliardi nel 2012 e di altri 21 miliardi per ciascuno dei due anni successivi. Complessivamente, quindi, la manovra del Governo Monti avrà un effetto complessivo di 62,9 miliardi di euro, dove le maggiori entrate rappresenteranno circa il 70% della manovra, mentre le minori spese ammonteranno a circa il 30%.

    "Secondo una nostra stima - commenta Giuseppe Bortolussi, segretario Cgia di Mestre - nel triennio 2012-2014 l'impatto medio su ciascuna famiglia italiana sarà di quasi 2.500 euro, poco più di 830 euro all'anno. Se agli effetti economici della manovra Monti aggiungiamo anche quelli esplicati dalle due manovre d'estate redatte quest'anno dal Governo Berlusconi, l' effetto complessivo, nel periodo 2011-2014, sale a addirittura a 208 mld di euro. Pertanto, il costo che ogni nucleo familiare dovrà farsi carico nel quadriennio 2011-2014, sarà pari a 8.266 euro, poco più di 2.000 euro all'anno".


    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    mawro
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da mawro il Gio 08 Dic 2011, 17:21

    una cosa è sicura..... nella prossima vita entrerò nel giro della politica. guardando i vari tg si vedono centinaia di persone ben vestite e con una valigetta alla mano. la maggior parte è gente furba.... è li a non far nulla e sa che essendo li, ha il sederino e non solo, al sicuro per tutta la vita. basta guardare i servizi delle iene per capire da quale gente lo prendiamo nel .........
    alcuni hanno un livello di 'ignoranza' paragonabile a non so cosa perchè non conosco esseri così... però come detto, loro sono furbi perchè sono nel giro e chi glielo fa fare di uscirne? macchine... donne.. soldi.... privilegi... e tanto altro.... chi mollerebbe?
    a questi nessuno torce un capello.... e nessuno gli priverà mai nulla. meglio ripiegare sulla gente normale...
    dio bon... ma il trota si porta a casa 12000euro al mese ci rendiamo conto???? e a che serve uno così???????????????????? e non immagino sapere cosa portano a casa gli altri......
    e invece??????? la loro ideona qual è stata?? prediamo l'operaio che si porta a casa 1200/1300 euro con magari un mutuo alle spalle e bollette varie e lo facciamo chinare a 90 e gli ficchiamo un manico della scopa la....
    e così han fatto....
    per fare quello che stanno facendo, non servono dei tecnici perchè per tanto così, potrei essere pure io un tecnico... aumento tutto ed il gioco è fatto. chi non ne sarebbe capace?????
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Gio 08 Dic 2011, 17:41

    Non cito il nome di chi le ha pronunciate per non suscitare polemiche fra noi ma riporto solo una dichiarazione che è stata fatta oggi. (Se volete sapere il nome - ma tanto fra politici non c'è distinzione - sono tutti parte della casta):

    L'Italia è uno stato indebitato ma di cittadini benestanti. Quindi, capace di fronteggiare e vincere la crisi. "L'Italia ce la farà, non ho mai avuto dubbi perché se sommiamo il nostro debito pubblico alla finanza privata restiamo il secondo Paese più solido d'Europa, secondo solo alla Germania, prima di Svezia, Francia e Gran Bretagna. Pertanto, non dobbiamo essere preoccupati".

    Ma dove pensano di vivere? Per i troppi privilegi e per essere profondamente corrotti hanno perso completamente il senso della realtà!
    Io li farei vivere con i problemi che hanno colpito tutte le persone oneste, per vedere se riescono a sopravvivere! Sicuramente noi siamo mooooooolto meglio di loro.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    mawro
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da mawro il Gio 08 Dic 2011, 17:56

    giusto per capire la criticità del momento, ecco questo articolo....
    Il ministero della Difesa italiano ha acquistato 19 Maserati Quattroporte blindate, vetture che vanno a sostituire le vecchie Lancia Thesis e Audi A6 ormai giunte al termine del loro “ciclo tecnico di servizio”. La notizia, giunta proprio nel momento in cui la crisi economica e finanziaria mondiale consiglia anche nel nostro paese tagli, restrizioni e contenimento della spesa pubblica, ha naturalmente sollevato un vespaio di polemiche, anche a livello parlamentare. Oltre a motivi di opportunità di questa sostituzione, molti sollevano la questione dei costi di acquisto delle lussuose modenesi che hanno un listino minimo di 117.361 euro quando montano il V8 di 4,2 litri e 400 CV.

    ITALIANITA’ E CONVENIENZA
    Di fronte all’interrogazione urgente presentata dal deputato del PD Emanuele Fiano, che contrappone questo lussuoso ordinativo alla mancanza di benzina per le auto della polizia, e alle proteste di Augusto Di Stanislao (IDV) che chiede la revoca dell’acquisto c’è la risposta del ministro Ignazio La Russa: "Queste Maserati non sono nell’utilizzo né del ministro, né dei sottosegretari, né del capo di gabinetto, né del mio staff. Chi si lamenta ora avrebbe dovuto farlo prima quando c’erano le Audi. Le Maserati acquistate costano meno e sono italiane". Anche il Gen. Claudio De Bertolis, segretario generale della Difesa, risponde alle contestazioni dalle pagine de l’Unità: "Erano le auto più convenienti. Tutti gli acquisti delle Maserati sono stati effettuati con contratti 2009-2010. Si tratta di macchine blindate destinate ai vertici della Difesa a cui compete la speciale protezione secondo quanto definito da un organismo del ministero dell'Interno".

    E IL LIMITE DEI 1.600 CC?
    Da quanto emerge quindi fino a questo momento le 19 Maserati Quattroporte con blindatura in arrivo al reggimento logistico dello stato maggiore dell’Esercito di Roma sarebbero destinate al trasporto dei generali e il loro acquisto è stato deciso quasi due anni fa, prima che esplodesse con clamore il caso dei “privilegi della casta”. Apparentemente l’ingresso delle Maserati blindate si scontra anche con l’ultima legge finanziaria di Tremonti che relativamente alle cosiddette auto blu dispone all’Art. 2: "La cilindrata delle auto di servizio non può superare i 1600 cc. Fanno eccezione le auto in dotazione al Capo dello Stato, ai Presidenti del Senato e della Camera, del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Presidente della Corte costituzionale e le auto blindate adibite ai servizi istituzionali di pubblica sicurezza". Un ultimo dato su cui interrogarsi, oltre al costo di acquisto non indifferente (pur se abbattuto da forti sconti), sono i costi di gestione e manutenzione delle 19 Quattroporte, verosimilmente superiori a quelli di Thesis e A6. Resta anche da sapere se le spese per riparazioni e pezzi di ricambio rientrino all’interno del contratto d’acquisto, come spesso accade per le "vetture in uniforme".


    ora mi chiedo...
    ma sta gente non prende abbastanza soldi per comprarsela una benedetta macchina?
    una sola parola.......... SCHIFO!!!!!!!!!!!!!!!
    avatar
    peppino
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da peppino il Gio 08 Dic 2011, 20:04

    A tutto ciò vi indico anche questa ennesima pigliata per il cu..
    Evil or Very Mad


    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    mawro
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da mawro il Gio 08 Dic 2011, 20:08

    fate un giro su google e digitate ' paghe politici 2011'
    buona lettura...........
    avatar
    Pier
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da Pier il Gio 08 Dic 2011, 20:15

    Sapete secondo me il problema,tra virgolette,qual'è???
    E' che l'italiano medio se la è sempre cavata,si è sempre arrangiato,tasse o non tasse,ed è questo che li spinge a tar-tassarci sempre e comunque...
    In altri paesi alla seconda ondata di tasse,via,subito disordini,guerra civile e chi se ne frega,al diavolo stato,moneta ecc ecc...
    Ecco perchè qui in italia gli va sempre bene,con questo non voglio dire che ci debbano essere guerre o quant'altro,però alla fine dei conti se non c'è un rovesciamento della situazione generale non se ne esce...
    Ma secondo voi,ipotesi,fra 1/2 o chissà quanti anni l'italia esce indenne dalla crisi,cambierà qualcosa in meglio per noi???
    NO,i prezzi rimarranno alti la forbice tra stipendio e potere d'acquisto sarà sempre ampia ed andremo sempre cosi...
    E comunque io mi guardo in giro,nella mia zona,ma di gente coi soldi ce nè veramente tanta ancora in giro,io non so dove vanno a prendere tutti sti soldi,li vedi sempre in giro con macchinoni,giacca e cravatta,al distributore non guardano i prezzi,al supermercato uguale,mah,io se dovrei fare come loro tempo 1 anno e sono in rovina...
    Misteri dell'ignoto...
    avatar
    spapix
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da spapix il Ven 09 Dic 2011, 02:37

    Credo che molti abbiano visto l'arrivo di Monti come il finalmente si cambia ma pultroppo si sbagliavano, Monti non è un politico e non è stato chiamato a fare il politico come tanti giornali vogliono farci credere ma uno che ragiona con i numeri e che deve farsi vistare le sue decisioni dal parlamento dove aimè i politici ci sono, gli unici che possono fare il finalmente si cambia si chiamano elettori Italiani e lì mi sa che non si cambia mai.
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Ven 09 Dic 2011, 09:51

    Pier ha scritto:
    E comunque io mi guardo in giro,nella mia zona,ma di gente coi soldi ce nè veramente tanta ancora in giro,io non so dove vanno a prendere tutti sti soldi,li vedi sempre in giro con macchinoni,giacca e cravatta,al distributore non guardano i prezzi,al supermercato uguale,mah,io se dovrei fare come loro tempo 1 anno e sono in rovina...
    Misteri dell'ignoto...

    Ciao Pier, la risposta a questa domanda, tranne debite eccezioni, è molto semplice: evasione fiscale e arricchimenti illeciti attraverso l'illegalitò (mafia, camorra, 'ndrangheta) che dispongono capitali immensi e, ormai, hanno invaso tutta l'italia (e non solo).
    Infatti chi è nato ricco (mi riferisco alle eccezioni che ho richiamato) tende a non ostentare la sua ricchezza. Invece i nuovi arrivati la esibiscono con arroganza cialtronesca, quasi con sfregio per tutte le persone oneste.

    Ma non hai notato che in Italia, anche il livello di educazione e decoro è andato a farsi benedire? Purtroppo, al di là delle ruberie varie e delle ingiustizie, dobbiamo sopportare anche questo!!!

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    kalos1965
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da kalos1965 il Dom 11 Dic 2011, 11:38

    Fermo restando il discorso del combattere in tutti i modi l'evasione fiscale , io pretendo che le tasse devono essere pagate in funzione del reddito . Io non posso raggiungere il mio posto di lavoro con un mezzo pubblico , e quindi con un abbonamento agevolato . Devo necessariamente usare l'automobile per i 37 km di andata ed i 37 km per il ritorno . Ora , indipendemente dal fatto che ho una Kalos come una Cruze o qualsiasi altra automobile , devo contribuire a salvare l'italia anche con l'aumento dell'accise sui carburanti . Ma a me chi mi salva se perdo il posto di lavoro visto che non posso usufruire della cassa integrazione per allungare una lenta agonia ?
    Pur di fare le scarpe a Silvio hanno accettato condizioni che non avrebbero mai e poi mai accettato .
    Vigliacchi i sindacati che sono stati costretti a scioperare per salvare la faccia con uno sciopero di 3 ore . In altra occasione sciopero totale con mobilitazioni e manifestazioni in tutta Italia .
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Dom 11 Dic 2011, 12:12

    Ciao kalos, hai ragione anche tu, purtroppo.
    Siamo tutti inc....ati perchè non si fa nulla per salvaguardare i più deboli, cpmpresi i giovani e gli anziani. Mi pare che non ci sia più alcuna rappresentanza o difesa per le persone "normali".

    Ma, ora vorrei proporre un salto di qualità: visto che questa situazione la stiamo subendo in maniera così pesante, possiamo provare a fare anche qualche proposta "alternativa"? Naturalmente conservando lo spirito di buona educazione che, sinora, ha contraddistinto questo caldissimo post.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    quixo
    Admin
    Admin

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da quixo il Dom 11 Dic 2011, 14:18

    sebasann ha scritto:Ciao kalos, hai ragione anche tu, purtroppo.
    Siamo tutti inc....ati perchè non si fa nulla per salvaguardare i più deboli, cpmpresi i giovani e gli anziani. Mi pare che non ci sia più alcuna rappresentanza o difesa per le persone "normali".

    Ma, ora vorrei proporre un salto di qualità: visto che questa situazione la stiamo subendo in maniera così pesante, possiamo provare a fare anche qualche proposta "alternativa"? Naturalmente conservando lo spirito di buona educazione che, sinora, ha contraddistinto questo caldissimo post.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Per esempio sulle pensioni, perchè questi tagli così pesanti con l'età della pensione che si innalza fino a 67 anni?
    Ma chi ti vuole in azienda a quell'età?
    Perchè non porre un tetto massimo alle pensioni a 2.500-3.000 max e permettere alle pensioni minime di arrivare ad una cifra che permetta la soppravvivvenza?
    Chi oggi ha pensioni più alte obietterà che ha pagato i contributi per tali pensioni, ma se guadagnavi 150.000 euro all'anno un qualcosa per la terza età potevi pure metterlo da parte, perchè lo stato (= tutti noi) deve garantirti il lusso, se ti garantisce la soppravvivenza non ti basta ?
    E non ditemi che con 3000 euro al mese si vive male?
    Soprattutto andatelo a dire a chi vive con la pensione minima di 420 euro al mese.....
    Uno dei principi della democrazia non che devi contribuire allo stato un base alle tue capacità?
    Ecco chi guadagna di più contribuisce di più al pagamento delle pensioni, punto e basta.
    Poi leggo che Sgarbi percepisce dallo stato (= noi ) 8.500 Euro di pensione al mese a 58 anni e non è neppure una delle pensioni più alte e mi incazzo......
    Mi mancano ancora parecchi anni alla pensione, ma se andiamo avanti cosi........


    _________________
    1418° iscritto

    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone (PN) - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est 16 settembre 2012 Spresiano (TV)
    Raduno Nord-Est 19 maggio 2013 Grado (GO)
    III° Raduno Nazionale  30 giugno 2013 Peschiera del Garda (VR)
    Raduno Nord-Est 05 ottobre 2014 Susegana (TV)
    Raduno Nord-Est 15 marzo 2015 Bassano (VI)
    Raduno Nord-Est/Ovest 18 ottobre 2015 Sirmione (BS)
    Raduno Nord-Est 09 ottobre 2016 Redipuglia (GO)



    Consumo medio globale (dal 22/04/11 ad oggi) = [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] pari a [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]






    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    mawro
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da mawro il Dom 11 Dic 2011, 14:50

    proprio ora a domenica 5 stanno discutendo di questa fantastica manovra...
    tra tanti c'è presente in studio anche sgarbi......
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Dom 11 Dic 2011, 15:59

    Quixo, il tuo ragionamento, per me, non fa una grinza, anzi tocca l'argomento della solidarietà sociale. Questo principio, in un modello ultraliberista, dove si premia solo chi riesce ad emergere sugli altri, magari anche ricorrendo a pratiche truffaldine o scorrette, è del tutto scomparso. Insomma, oggi, vige il principio che ognuno pensa per sè e "fregatene degli altri".
    Ma è questa la società che veramente vogliamo? Penso proprio di no!

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    Pier
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da Pier il Dom 11 Dic 2011, 16:16

    mawro ha scritto:proprio ora a domenica 5 stanno discutendo di questa fantastica manovra...
    tra tanti c'è presente in studio anche sgarbi......

    Ovviamente LUI avrà dato della CAPRA a qualcuno vero???
    avatar
    mawro
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da mawro il Dom 11 Dic 2011, 17:26

    Pier ha scritto:
    mawro ha scritto:proprio ora a domenica 5 stanno discutendo di questa fantastica manovra...
    tra tanti c'è presente in studio anche sgarbi......

    Ovviamente LUI avrà dato della CAPRA a qualcuno vero???

    capra non l'ha detto a nessuno a sto giro, ma si è scaldato un paio di volte....... se non la pensi come lui, o ti insulta o inizia a gridare.... bell'esempio.........

    vladi
    novellino
    novellino

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da vladi il Dom 11 Dic 2011, 18:26

    kalos1965 ha scritto:Fermo restando il discorso del combattere in tutti i modi l'evasione fiscale , io pretendo che le tasse devono essere pagate in funzione del reddito . Io non posso raggiungere il mio posto di lavoro con un mezzo pubblico , e quindi con un abbonamento agevolato . Devo necessariamente usare l'automobile per i 37 km di andata ed i 37 km per il ritorno . Ora , indipendemente dal fatto che ho una Kalos come una Cruze o qualsiasi altra automobile , devo contribuire a salvare l'italia anche con l'aumento dell'accise sui carburanti . Ma a me chi mi salva se perdo il posto di lavoro visto che non posso usufruire della cassa integrazione per allungare una lenta agonia ?
    Pur di fare le scarpe a Silvio hanno accettato condizioni che non avrebbero mai e poi mai accettato .
    Vigliacchi i sindacati che sono stati costretti a scioperare per salvare la faccia con uno sciopero di 3 ore . In altra occasione sciopero totale con mobilitazioni e manifestazioni in tutta Italia .



    Capisco l'arrabbiatura,ma penso che tu non sia proprio informato,la manovra (oscena)a grandi linee è quella preparata da Berlusconi/Tremonti che doveva entrare in vigore nel 2014 (IMU,pensioni,riforma mercato del lavoro)Monti ha solo aggiunto il prelievo sui capitali scudati 1,5% la tassa sulle barche,gli aerei e le accise dell'altro giorno.
    La stranezza è che partiti all'opposizione voteranno norme che non condividevano,parlo del pd e udc,mentre mi pare normale che il pdl le votino visto che le avevano già scritte;tralascio la posizione della lega che per chi ha un pò di sale in zucca non merita commenti.

    Per quanto riguarda i sindacati non vedo cos'altro possano fare,visto che nessuno li ha convocati per discutere i provvedimenti,soprattutto non dimenticare che quel poco che hanno i lavoratori dipendenti lo hanno grazie agli accordi che i sindacati raggiungono con le parti (confindustria,governo)

    A questo punto se è vero che la mazzata è stata accelerata perchè lo stato non aveva più fondi per pagare stipendi e quant'altro mi pare che avesse ragione Petrolini quando diceva che i soldi bisogna prenderli ai poveri non perchè hanno i soldi ma perchè sono tanti.

    Vladi
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Dom 11 Dic 2011, 19:20

    Ciao vladi, è vero che il governo Monti ha attuato il piano del governo Berlusconi aggiungendo in più qualche misura (capitali scudati, ecc.). Ma, permettimi di dire che kalos, penso volesse dire proprio questo quando scriveva "Pur di fare le scarpe a Silvio hanno accettato condizioni che non avrebbero mai e poi mai accettato .
    Vigliacchi
    i sindacati che sono stati costretti a scioperare per salvare la faccia
    con uno sciopero di 3 ore . In altra occasione sciopero totale con
    mobilitazioni e manifestazioni in tutta Italia.
    ".

    Per non far infiammare la discussione alla quale sto partecipando attivamente, e con grande interesse, penso che state esprimendo la stessa opinione, anche se usate sfumature diverse.

    Kalos chiede la conquista di una maggiore forza contrattuale attraverso i sindacati (che, secondo me, con le loro divisioni interne ed i loro distinguo non hanno fatto che sminuire la loro forza); tu, affermi la stessa cosa, ovvero lamenti la mancata convocazione dei sindacati per trattare delle questioni derivanti dalla manovra economica.

    Non dimentichiamo che il potere economico gioca molto sulla divisione tra i lavoratori, così come per tanto tempo hanno cercato di mettere i figli contro i genitori, i giovani contro gli anziani.
    E, mentre noi dovremmo combattere questa battaglia generazionale (per l'esattezza io sono un padre ed anche un pò anziano, rispetto a tanti amici del forum) loro, i potenti, continuano ad ingrassarsi alle spalle nostre, tartassandoci sino all'inverosimile.

    P.S. - Questo mio intervento spero che serva a calmare i nostri discorsi ed a vederci tutti dalla stessa parte. Le nostre incaz...ature rivolgiamole verso di loro, non su noi stessi, visto che stiamo tutti dalla stessa parte.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    vladi
    novellino
    novellino

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da vladi il Dom 11 Dic 2011, 22:03

    sebasann ha scritto:Ciao vladi, è vero che il governo Monti ha attuato il piano del governo Berlusconi aggiungendo in più qualche misura (capitali scudati, ecc.). Ma, permettimi di dire che kalos, penso volesse dire proprio questo quando scriveva "Pur di fare le scarpe a Silvio hanno accettato condizioni che non avrebbero mai e poi mai accettato .
    Vigliacchi
    i sindacati che sono stati costretti a scioperare per salvare la faccia
    con uno sciopero di 3 ore . In altra occasione sciopero totale con
    mobilitazioni e manifestazioni in tutta Italia.
    ".

    Per non far infiammare la discussione alla quale sto partecipando attivamente, e con grande interesse, penso che state esprimendo la stessa opinione, anche se usate sfumature diverse.

    Kalos chiede la conquista di una maggiore forza contrattuale attraverso i sindacati (che, secondo me, con le loro divisioni interne ed i loro distinguo non hanno fatto che sminuire la loro forza); tu, affermi la stessa cosa, ovvero lamenti la mancata convocazione dei sindacati per trattare delle questioni derivanti dalla manovra economica.

    Non dimentichiamo che il potere economico gioca molto sulla divisione tra i lavoratori, così come per tanto tempo hanno cercato di mettere i figli contro i genitori, i giovani contro gli anziani.
    E, mentre noi dovremmo combattere questa battaglia generazionale (per l'esattezza io sono un padre ed anche un pò anziano, rispetto a tanti amici del forum) loro, i potenti, continuano ad ingrassarsi alle spalle nostre, tartassandoci sino all'inverosimile.

    P.S. - Questo mio intervento spero che serva a calmare i nostri discorsi ed a vederci tutti dalla stessa parte. Le nostre incaz...ature rivolgiamole verso di loro, non su noi stessi, visto che stiamo tutti dalla stessa parte.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]




    Voglio pensare che sia come dici tu....è solo una questione di punteggiatura.

    ad ogni modo altri sono i campi dove intervenire,ad esempio le spese militari,spendiamo 13,5 miliardi per costruire i nuovi caccia a Cameri,manteniamo 4/5mila militari chiusi in caserma in Afghanistan ecc.non facciamo pagare l'ici alla chiesa,e a quanto pare anche alle banche ed alle assicurazioni,sarà perchè queste ultime hanno come consigliere il presdelcons Monti ed il min. Passera?
    Saluti a tutti

    Vladi
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Dom 11 Dic 2011, 22:42

    vladi ha scritto:

    ad ogni modo altri sono i campi dove intervenire,ad esempio le spese militari,spendiamo 13,5 miliardi per costruire i nuovi caccia a Cameri,manteniamo 4/5mila militari chiusi in caserma in Afghanistan ecc.non facciamo pagare l'ici alla chiesa,e a quanto pare anche alle banche ed alle assicurazioni,sarà perchè queste ultime hanno come consigliere il presdelcons Monti ed il min. Passera?
    Saluti a tutti

    Vladi

    Sono perfettamente d'accordo con te su tutto quello che ho quotato.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    kalos1965
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da kalos1965 il Lun 12 Dic 2011, 10:39

    ................. e non dimentichiamo le false pensioni di invalidità !!!
    avatar
    andry83
    cruzista esperto
    cruzista esperto

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da andry83 il Lun 12 Dic 2011, 11:32

    Purtroppo siamo davvero agli sgoccioli, io ad esempio ho studiato per 23 anni mi sono laureato e probabilmente da gennaio sarò in cassa integrazione di 12 mesi a 0 ore, con moglie e figlia a carico mi dite come posso vivere 12 mesi con 830€ al mese quando ne devo spendere 750 tra affitto e riscaldamento!!!!!!!.
    E la cosa buffa è che dopo sti 12 mesi manco so sicuro di tornare a lavorare, in più gas,elettricità,benzina sta aumentando tutto!!!!! Come si può salvare un paese dalla crisi mettendo i cittadini in condizioni da non poter manco regalare un bavaglino alla propria figlia per le feste di Natale?
    Siamo il paese che in Europa ha le tasse più alte e più tasse di tutti, e poi vorrei sapere, dopo che risanano il debito pubblico a me che ne viene in tasca??? Cosa me ne può fregare a me di salvare il debito pubblico io devo pensare a soppravvivere non a mantenere 4 ladroni che si fingono politici.
    avatar
    quixo
    Admin
    Admin

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da quixo il Lun 12 Dic 2011, 11:41

    andry83 ha scritto:Purtroppo siamo davvero agli sgoccioli, io ad esempio ho studiato per 23 anni mi sono laureato e probabilmente da gennaio sarò in cassa integrazione di 12 mesi a 0 ore, con moglie e figlia a carico mi dite come posso vivere 12 mesi con 830€ al mese quando ne devo spendere 750 tra affitto e riscaldamento!!!!!!!.
    E la cosa buffa è che dopo sti 12 mesi manco so sicuro di tornare a lavorare, in più gas,elettricità,benzina sta aumentando tutto!!!!! Come si può salvare un paese dalla crisi mettendo i cittadini in condizioni da non poter manco regalare un bavaglino alla propria figlia per le feste di Natale?
    Siamo il paese che in Europa ha le tasse più alte e più tasse di tutti, e poi vorrei sapere, dopo che risanano il debito pubblico a me che ne viene in tasca??? Cosa me ne può fregare a me di salvare il debito pubblico io devo pensare a soppravvivere non a mantenere 4 ladroni che si fingono politici.

    Cavolo mi dispiace per te.....se ti puo consolare anche la nostra azienda da gennaio sarà in cassa integrazione, per il momento 1 giorno alla settimana......stai ormai crollando tutto il mondo produttivo.....


    _________________
    1418° iscritto

    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone (PN) - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est 16 settembre 2012 Spresiano (TV)
    Raduno Nord-Est 19 maggio 2013 Grado (GO)
    III° Raduno Nazionale  30 giugno 2013 Peschiera del Garda (VR)
    Raduno Nord-Est 05 ottobre 2014 Susegana (TV)
    Raduno Nord-Est 15 marzo 2015 Bassano (VI)
    Raduno Nord-Est/Ovest 18 ottobre 2015 Sirmione (BS)
    Raduno Nord-Est 09 ottobre 2016 Redipuglia (GO)



    Consumo medio globale (dal 22/04/11 ad oggi) = [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] pari a [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]






    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    imik
    Admin
    Admin

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da imik il Lun 12 Dic 2011, 12:03

    vi posto questo link

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


    _________________
    presente a:
    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est - Spresiano (Tv) 16 settembre 2012
    Raduno Nord-Est - Grado (Go) 19 maggio 2013

    III° Raduno Nazionale - Peschiera del Garda (Vr) 30 giugno 2013
    Raduno Nord-Est - Susegana (Tv) 5 ottobre 2014
    Raduno Nord-Est - Bassano del Grappa (Vi) 15 marzo 2015
    Raduno Centro - Monteriggioni (Si) 03 maggio 2015
    Raduno Nord-Est/Ovest - Sirmione (Bs) 18 ottobre 2015

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    il mio consumo medio attuale è:  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]    pari a  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    spapix
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da spapix il Lun 12 Dic 2011, 13:13

    quixo ha scritto:
    andry83 ha scritto:Purtroppo siamo davvero agli sgoccioli, io ad esempio ho studiato per 23 anni mi sono laureato e probabilmente da gennaio sarò in cassa integrazione di 12 mesi a 0 ore, con moglie e figlia a carico mi dite come posso vivere 12 mesi con 830€ al mese quando ne devo spendere 750 tra affitto e riscaldamento!!!!!!!.
    E la cosa buffa è che dopo sti 12 mesi manco so sicuro di tornare a lavorare, in più gas,elettricità,benzina sta aumentando tutto!!!!! Come si può salvare un paese dalla crisi mettendo i cittadini in condizioni da non poter manco regalare un bavaglino alla propria figlia per le feste di Natale?
    Siamo il paese che in Europa ha le tasse più alte e più tasse di tutti, e poi vorrei sapere, dopo che risanano il debito pubblico a me che ne viene in tasca??? Cosa me ne può fregare a me di salvare il debito pubblico io devo pensare a soppravvivere non a mantenere 4 ladroni che si fingono politici.

    Cavolo mi dispiace per te.....se ti puo consolare anche la nostra azienda da gennaio sarà in cassa integrazione, per il momento 1 giorno alla settimana......stai ormai crollando tutto il mondo produttivo.....

    Mi spiace anche io ho figli mutuo e tanti ecc. e se domani mi trovassi in una situazione così non ci dormirei la notte pultroppo sono in tanti in situazioni del genere e hai pienamente ragione sul debito pubblico ma a loro non interessa e se ti permetti a non pagare qualcosa ti rovinano senza pietà.
    tutta la mia solidarietà buona fortuna
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da sebasann il Lun 12 Dic 2011, 13:55

    andry83 ha scritto:Purtroppo siamo davvero agli sgoccioli, io ad esempio ho studiato per 23 anni mi sono laureato e probabilmente da gennaio sarò in cassa integrazione di 12 mesi a 0 ore, con moglie e figlia a carico mi dite come posso vivere 12 mesi con 830€ al mese quando ne devo spendere 750 tra affitto e riscaldamento!!!!!!!.
    E la cosa buffa è che dopo sti 12 mesi manco so sicuro di tornare a lavorare, in più gas,elettricità,benzina sta aumentando tutto!!!!! Come si può salvare un paese dalla crisi mettendo i cittadini in condizioni da non poter manco regalare un bavaglino alla propria figlia per le feste di Natale?
    Siamo il paese che in Europa ha le tasse più alte e più tasse di tutti, e poi vorrei sapere, dopo che risanano il debito pubblico a me che ne viene in tasca??? Cosa me ne può fregare a me di salvare il debito pubblico io devo pensare a soppravvivere non a mantenere 4 ladroni che si fingono politici.

    Caro andry, sono molto dispiaciuto per la tua situazione e spero tanto che non accada. Lo stesso augurio lo estendo anche a quixo.

    E ci dicevano che tutto andava bene, questi banditi supercorrotti Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil

    Purtroppo, amici, sono tanti anni che mi rendevo conto di questa situazione e delle falsità che ci propinavano.
    Sia ben chiaro, ritengo responsabili, per un verso o per l'altro, tutti i partiti perchè il problema sta nel fatto che tutti, ripeto TUTTI, hanno fatto proprio il pensiero "unico" che si è affermato in economia, ovvero il "neoliberismo". E l'ha fatto proprio anche l'intera Europa. Questo è il grave cancro che ci ha colpito.
    Ad esempio, si parla tanto di liberalizzazioni e di competitività, ma queste due parole cosa nascondono? A parte ridurre gli sprechi che, effettivamente, esistono (kalos ha indicato anche i falsi invalidi) e sono aggravati dalla corruzione dilagante, significano essenzialmente 2 cose: costo del lavoro più basso e licenziamenti per ristrutturazioni. In altre parole, dagli ai lavoratori e sfruttali fino all'osso. Mai toccare i "bonus" milionari dei capoccioni (non solo i politici, ma anche gli amministratori ed i consulenti pubblici e privati).

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    andry83
    cruzista esperto
    cruzista esperto

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da andry83 il Lun 12 Dic 2011, 14:14

    imik ha scritto:vi posto questo link

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    in definitiva siamo morti affraid
    avatar
    imik
    Admin
    Admin

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da imik il Lun 12 Dic 2011, 14:27

    andry83 ha scritto:
    imik ha scritto:vi posto questo link

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    in definitiva siamo morti affraid

    è come se fossimo un cancro da estirpare.....e se hai letto bene.....la cosa parte molto alla lontana, sono state fatte tutte le varie tappe per arrivare alla situazione odierna. Il futuro lo vedo plumbeo
    avatar
    gatstrac
    frequentatore
    frequentatore

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da gatstrac il Lun 12 Dic 2011, 14:30

    andry83 ha scritto:...dopo che risanano il debito pubblico a me che ne viene in tasca??? Cosa me ne può fregare a me di salvare il debito pubblico...



    Il debito pubblico siamo noi, nel senso che in caso di "default" dello Stato italiano salta tutto: i pagamenti degli stipendi dei dipendenti della Pubblica Amministrazione, le pensioni, le casse integrazioni...

    Le banche si blocherebbero immediatamente perchè infarcite di obbligazioni di uno Stato insolvente, non potrebbero far fronte alle richieste di restituzione dei quattrini dei risparmiatori. Le aziende rimarrebbero di conseguenza senza i soldi necessari a pagare fornitori e dipendenti e...



    ...ecco perchè è interesse di tutti che il Paese non fallisca Rolling Eyes



    Che poi vadano presi provvedimenti più equi, per far pagare anche chi, fino ad ora, si è solo ingrassato, quello è un altro discorso [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]



    Ciao,



    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    peppino
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da peppino il Lun 12 Dic 2011, 15:25

    andry83 ha scritto:Purtroppo siamo davvero agli sgoccioli, io ad esempio ho studiato per 23 anni mi sono laureato e probabilmente da gennaio sarò in cassa integrazione di 12 mesi a 0 ore, con moglie e figlia a carico mi dite come posso vivere 12 mesi con 830€ al mese quando ne devo spendere 750 tra affitto e riscaldamento!!!!!!!.
    E la cosa buffa è che dopo sti 12 mesi manco so sicuro di tornare a lavorare, in più gas,elettricità,benzina sta aumentando tutto!!!!! Come si può salvare un paese dalla crisi mettendo i cittadini in condizioni da non poter manco regalare un bavaglino alla propria figlia per le feste di Natale?
    Siamo il paese che in Europa ha le tasse più alte e più tasse di tutti, e poi vorrei sapere, dopo che risanano il debito pubblico a me che ne viene in tasca??? Cosa me ne può fregare a me di salvare il debito pubblico io devo pensare a soppravvivere non a mantenere 4 ladroni che si fingono politici.

    Mi dispiace per la tua situazione Andry! purtroppo è quello che ci aspetterà alla maggior parte di noi Italiani.
    I nostri politici hanno mandato alla miseria questo paese fregandosene altamente dei cittadini e come se ciò non bastasse la Mussolini ha avuto il coraggio di dire :

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    Ma che si ammazzasse pure!!!! furiosi11 furiosi11 furiosi11

    La Bindi invece rincalza affermando che :

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    I Politici Italiani i più poveri dell'UE????? Shocked

    Ma.. *°ç@#ò*%$&£^ furiosi11 furiosi11 furiosi11 furiosi11 furiosi11 furiosi11
    avatar
    mawro
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da mawro il Lun 12 Dic 2011, 22:22

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    spapix
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Economia e politica, la situazione è drammatica

    Messaggio Da spapix il Mar 13 Dic 2011, 09:36

    gatstrac ha scritto:
    andry83 ha scritto:...dopo che risanano il debito pubblico a me che ne viene in tasca??? Cosa me ne può fregare a me di salvare il debito pubblico...



    Il debito pubblico siamo noi, nel senso che in caso di "default" dello Stato italiano salta tutto: i pagamenti degli stipendi dei dipendenti della Pubblica Amministrazione, le pensioni, le casse integrazioni...

    Le banche si blocherebbero immediatamente perchè infarcite di obbligazioni di uno Stato insolvente, non potrebbero far fronte alle richieste di restituzione dei quattrini dei risparmiatori. Le aziende rimarrebbero di conseguenza senza i soldi necessari a pagare fornitori e dipendenti e...



    ...ecco perchè è interesse di tutti che il Paese non fallisca Rolling Eyes

    Che poi vadano presi provvedimenti più equi, per far pagare anche chi, fino ad ora, si è solo ingrassato, quello è un altro discorso [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]



    Ciao,



    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    Sta storia che non si paghino più stipendi, pensioni, fornitori (che hanno un credito con lo stato di €90 000 000 000 e di vederli già non se ne parla) è solo la favoletta che ci raccontano per far paura alla povera gente, mettiamo che accada veramente e immagginiamo lo scenario; allora tutti i dipendenti pubblici senza stipendio, tutti i pensionati senza pensione, niente ospedali, polizia, vigili del fuoco, le aziende private di conseguenza tutte al fallimento in primis le banche che si scorderebbero tutti i soldi dati in prestito, per mangiare si va a caccia, già vedo mia moglie con il secchio d'acqua sulla testa che è andata a prenderla dal fiume (menomale che abito vicino al fiume Adda), ma ci rendiamo conto che ci prendono per il c..o. Il popolo italiano ha un sistema produttivo interno che può garantire il benessere di tutti i suoi cittadini non siamo un paese del terzo mondo, se lo stato non potrà ripagare l'oceano di titoli di stato che ha emesso semplicemente ci rimetterà (e magari solo in parte) chi ha investito a suo rischio e pericolo!! ... Io ho un mio amico che abita in uno stato che si chiama PARMALAT è stata gestito in maniera criminale e ha accumulato debiti che non poteve ripagare ma lo stato era sano, quindi non è fallito, chi ha investito ci ha rimesso (poi come è ovvio tanti hanno fatto i furbi e hanno sbolognato i titoli ai poveri risparmiatori ma qui è la giustizia che dovrebbe tutelarli) ma a quanto ne so quello stato ha ricominciato, con una buona gestione, a produrre utili pagare stipendi e fornitori. A mio giudizio se si continua così si distruggerà quel sistema economico, se continuiamo ad aumentare le tasse anche chi non ha problemi di perdita di posto di lavoro cercherà di ridurre le spese figuriamoci chi il lavoro già sta per perderlo e in questo modo si perderanno ancora posti di lavoro e via così. Quindi chi deve fallire chi lavora o chi investe?

      La data/ora di oggi è Ven 20 Ott 2017, 18:19