Cruze Italia Forum

il primo forum italiano completamente dedicato alla Chevrolet CRUZE. Il forum é gestito completamente dagli utenti e non ha alcun collegamento con le politiche commerciali/aziendali della casa madre e della Chevrolet Italia. Forum creato l' 11-07-2009


    Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Condividere
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da sebasann il Lun 27 Feb 2012, 13:04

    Ho letto questo articolo su internet e ve lo riporto per intero.
    Si parla di un dispositivo brevettato da un meccanico ed installabile nel Canton Ticino.
    Gli esperti del forum (e ce ne sono tanti) sono pregati di spiegarci se questo kit ha un fondamento logico o no.

    Ecco l'articolo pubblicato da "Il fatto quotidiano".

    Inventa il sistema per risparmiare carburante
    Ma in Italia la sua idea non interessa

    Il meccanico Leonardo Grieco ha messo a punto il Kinetic Drive System, che permette alle auto di dimezzare i consumi di carburante, abbattere le emissioni del 60 per cento e allungare la vita del motore dell'80 per cento. Il Kds, scartato dalle grandi case automobilistiche (tra cui la Fiat), viene montato in alcune carozzerie svizzere

    Si chiama Kinetic Drive System (Kds) e promette di dimezzare i consumi di carburante, abbattere le emissioni del 60 per cento e allungare la vita del motore dell’80 per cento. L’invenzione porta la firma di Leonardo Grieco, un meccanico di lungo corso di Saltrio (Varese), uno di quelli che si è “guadagnato i galloni in officina – come dice lui stesso -, in anni di lavoro”, sporcandosi le mani oltre ad usare la testa.

    Oggi il suo Kds, dopo essere stato brevettato, ha ottenuto dalla motorizzazione svizzera l’autorizzazione ad essere montato sui veicoli e in un’officina del Canton Ticino è già possibile farselo installare per poco meno di 2 mila euro. Per un non addetto ai lavori non è semplice intuirne il funzionamento, ma in buona sostanza il Kds è composto da una centralina che interviene sul meccanismo della frizione. “Una volta accelerata la massa – spiega l’inventore – la macchina resta su un numero di giri ottimale e ad ogni cambio di marcia, grazie a questo sistema si risparmiano 700 giri motore. Infatti, mentre normalmente si scende al minimo di giri, qui si utilizza il motore soltanto quando dà la coppia migliore, fra i 1700 e i 2300 giri. Praticamente a parte lo spunto iniziale, la macchina viaggia quasi sempre a basso regime, basta dare un colpo di gas ogni tanto e ci si mantiene a velocità di crociera. Il pedale della frizione non c’è e per cambiare si usa solo la mano”.

    Il signor Grieco ha montato il sistema su una vecchia Skoda 1900 turbo diesel: “Ho già fatto 50 mila chilometri con questa macchina e i risultati sono sorprendenti. Questa auto, che oggi ha 290 mila chilometri, fa abitualmente attorno ai 500 chilometri con un pieno, da quando ho montato il sistema Kds sono stabilmente sopra i mille”. Al signor Grieco dobbiamo credere sulla parola. Oltre ad aver visto la centralina montata e ad aver percepito il suo vibrante entusiasmo, non abbiamo infatti a disposizione elementi empirici sufficienti ad avvalorare la sua scoperta, se non un breve viaggio di prova da cui effettivamente abbiamo potuto constatare che il pedale dell’acceleratore viene usato davvero poco.

    Se quanto promesso fosse vero si tratterebbe di una innovazione sensazionale. Con macchine capaci di percorrere normalmente 50 km con un litro. Di questa vicenda colpisce anche un’altra cosa: “Questa scoperta potrebbe valere metà del combustibile mondiale – dice Grieco – ci ho speso dieci anni di lavoro e tentativi. Soldi, tempo e impegno. Nessuno ha però voluto darci retta. Nessuno ha voluto vederlo e capirne il funzionamento. Abbiamo scritto alle case automobilistiche di tutto il pianeta: a Marchionne, a Montezemolo, negli Stati Uniti, in Corea, dappertutto. Abbiamo speso un capitale in lettere e raccomandate. Le risposte che ci sono arrivate sono tutte uguali. Hanno tutte lo stesso desolante tenore, ne ho un cassetto pieno”.

    Insomma, Grieco ha scritto e presentato il suo Kds alle principali case automobilistiche che hanno sempre risposto alla stessa maniera: “Ci dispiace tanto, ma la sua invenzione non ci interessa”. Ma l’inventore del Kds non ci sta: “Questi signori dovrebbero scendere dalle loro scrivanie e toccare con mano, sedersi sulla macchina e provarla prima di dire che non gli interessa. Prima provi, studi, poi mi dici che non funziona. Una bocciatura motivata la posso anche accettare. Ma una chiusura a priori no. Nelle cose, per capirle, bisogna metterci il naso”. Dal momento che nessuna casa automobilistica ha creduto nel progetto, Grieco ha stretto un accordo con un’officina elvetica che ha accettato di montare il sistema sulle auto svizzere: “Siamo andati alla motorizzazione del Canton Ticino, hanno provato il sistema, hanno verificato le caste e dopo dieci giorni avevamo in tasca l’autorizzazione a montarla. Una cosa simile in Italia, con tutta la burocrazia, sarebbe impossibile”.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    junk
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da junk il Lun 27 Feb 2012, 13:49

    Interessante !
    Da quanto ho letto si deve anche guidare diversamente!

    cercando su Google in seguito alla tua segnalazione si trovano vari articoli, p.e. questo

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    ecco il link di youtube che ho trovato
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    robecc
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da robecc il Lun 27 Feb 2012, 14:39

    Grazie a Seba per aver riportato questa notizia (sebbene sia anch'io un assiduo lettore de Il Fatto Quotidiano, cartaceo e on line, ammetto che mi era sfuggita, chiuso o.t.) e grazie a Junk per il video; naturalmente sul web si trovano anche pagine scettiche o molto critiche, ma non mi stupisce affatto: se questa notizia troverà conferme, l'ignobile lobby dei petrolieri e dei politici conniventi (e anche di molte case automobilistiche...) farà di tutto pur di cercare di nasconderla o di smontarla... staremo a vedere!

    astromontano
    novellino
    novellino

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da astromontano il Gio 01 Mar 2012, 13:22

    Non so...se fosse così facile abbattere i costi dei carburanti,perchè le case costruttrici non dovrebbero farlo?evidentemente c'è un risvolto negativo della medaglia...
    avatar
    brt
    frequentatore
    frequentatore

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da brt il Gio 01 Mar 2012, 14:21

    E' una bufala a partire dal concetto. Promette consumi inferiori a quelli che uno avrebbe viaggiando sempre in quinta e senza cambiare mai, cosa che semplicemente non ha senso.
    avatar
    quixo
    Admin
    Admin

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da quixo il Gio 01 Mar 2012, 14:38

    Potrebbe avere un senso visto che tieni il motore sempre sul regime di coppia massima ( o li intorno) e quindi al massimo rendimento .....ma insieme al dispositivo ti fanno un corso per guidare, quindi come bisogna guidare ?
    Inoltre non credo che si possano comunque avere quei risultati miracolosi di cui parlano ...
    Anche io con la Cruze 163 cv potrei fare quasi 25 km/litro se potessi tenere costantemente i 70 km/h in V .....solo che col traffico devo anche frenare e poi quando riaccelero consumo un disastro......


    _________________
    1418° iscritto

    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone (PN) - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est 16 settembre 2012 Spresiano (TV)
    Raduno Nord-Est 19 maggio 2013 Grado (GO)
    III° Raduno Nazionale  30 giugno 2013 Peschiera del Garda (VR)
    Raduno Nord-Est 05 ottobre 2014 Susegana (TV)
    Raduno Nord-Est 15 marzo 2015 Bassano (VI)
    Raduno Nord-Est/Ovest 18 ottobre 2015 Sirmione (BS)
    Raduno Nord-Est 09 ottobre 2016 Redipuglia (GO)



    Consumo medio globale (dal 22/04/11 ad oggi) = [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] pari a [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]






    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da sebasann il Gio 01 Mar 2012, 18:39

    Quixo guarda il video con attenzione e capirai che non è esattamente come dici tu. Inoltre, per la guida, secondo la presentazione, occorrerebbe cambiare qualche piccola abitudine.
    Certo, tutto è finalizzato al risparmio, non si pretendono prestazioni massime (d'altronde non dimentichiamo che ci sono gli autovelox).

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    junk
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da junk il Ven 02 Mar 2012, 00:06

    Guardando bene il video, a me è sembrato capire che "il dispositivo" una volta lanciato la macchina, sgancia automaticamente la marcia e la macchina va avanti per inerzia (la parte dove lui appoggia il piede sul poggiapiedi giallo). Lui mostra l'indicatore del consumo istantaneo che scende intorno allo 0 (0,6 o 0,9... non ricordo) e pare che funziona cosi il risparmio.....
    La cosa mi ha incuriosito: e se invece di spendere 2000 euro schiaccio semplicmente il pedale della frizione o tolgo la marcia?
    Da quando ho visto il video sto cercando (dove si può e traffico permettendo, ovviamente) di lanciare l'auto a 60 - 70 km/h, e poi togliere la marcia fino a quanto non arriva sui 55 - 60km/h.
    Ebbene: quando faccio ciò, l'indicatore del consumo istantaneo scende "miracolosamente" intorno a 0,9 e 1,2 .
    Ho scoperto che esistono alcuni tratti di strada dove la macchina va tranquillamente (magari perchè un po in discesa) e posso procedere per un bel tratto sena dover toccare l'accelleratore.

    Direi che il principio magari funziona davvero, ma basta cambiare stile di guida e si possono risparmiare ca. 2000 euro!
    avatar
    quixo
    Admin
    Admin

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da quixo il Ven 02 Mar 2012, 01:58

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Quixo guarda il video con attenzione e capirai che non è esattamente come dici tu. Inoltre, per la guida, secondo la presentazione, occorrerebbe cambiare qualche piccola abitudine.
    Certo, tutto è finalizzato al risparmio, non si pretendono prestazioni massime (d'altronde non dimentichiamo che ci sono gli autovelox).

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Sinceramente il video non lo avevo visto (faceva fatica a caricare ed andava a scatti), ma avevo letto l'articolo del giornale, ora dal video si vede una cosa diversa, cioè dà delle brevi accelerate con il motore e poi lo tiene al minimo per lunghi tratti.....e cosa spinge la vettura per di più in salita ?
    Cioè io ho un motore termico (diesel o benzina), con un certo rendimento, che rimane sempre lo stesso ( il motore non è stato toccato) ed agendo solo sulla trasmissione frizione-cambio (che inciderà sul rendimento globale del mezzo al massimo per un 15-20%) riesco a guadagnare un 50% di efficenza (parla di consumi inferiori ai 30 km/l).......
    E cosa spinge il mezzo, in salita, con il motore al minimo ed apparentemente staccato dalla trasmissione?
    Sembra un sistema (idraulico?) che accumuli energia nelle accelerate e poi la renda per viaggiare, però mi risulta comunque difficile da capirne il funzionamento.
    Ora se fosse veramente la rivoluzione promessa le case automobilistiche avrebbero fatto a gara per acquistare il brevetto, ed io ricordo ancora il tubo Tucker la cui azienda era arrivata perfino a sponsorizzare la Nazionale di calcio.
    Se poi qualcuno mi spiega in base a quale principio tale sistema possa funzionare, sono anche disposto a cambiare idea, ma a parte uno schizzo all' inizio del filmato, che non ho capito cosa intendesse, non ha mai spiegato il principio di tale invenzione che se è coperta da brevetto non dovrebbe avere alcuna paura a divulgarne almeno i principi su cui si basa.


    _________________
    1418° iscritto

    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone (PN) - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est 16 settembre 2012 Spresiano (TV)
    Raduno Nord-Est 19 maggio 2013 Grado (GO)
    III° Raduno Nazionale  30 giugno 2013 Peschiera del Garda (VR)
    Raduno Nord-Est 05 ottobre 2014 Susegana (TV)
    Raduno Nord-Est 15 marzo 2015 Bassano (VI)
    Raduno Nord-Est/Ovest 18 ottobre 2015 Sirmione (BS)
    Raduno Nord-Est 09 ottobre 2016 Redipuglia (GO)



    Consumo medio globale (dal 22/04/11 ad oggi) = [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] pari a [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]






    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da sebasann il Ven 02 Mar 2012, 09:50

    Da quanto ho capito, si tratterebbe in un certo senso di sfruttare una sorta di accumulo di energia cinematica (non so però come avverrebbe). Inoltre il motore sarebbe sfruttato solo al regime di coppia ideale attraverso quella sorta di centralina installata nel bagagliaio.
    In sostanza (non sono un tecnico e quindi la mia spiegazione è approssimativa, e me ne scuso) noi per raggiungere una determinata velocità accelleriamo e, quindi, consumiamo carburante, poi usiamo il freno e trasformiamo in calore (per attrito) la parte di energia accumulata.
    Con il sistema proposto questi cambi di velocità così grandi verrebbero ridotti al minimo (ecco spiegata la mancanza della frizione). Infatti nel video si parla anche di minore usura del motore, data la mancanza di questi stress meccanici e minore usura dei freni in quanto si utilizza (per quanto possibile il freno motore). Junk ha spiegato bene quest'ultima situazione.
    In ogni caso osservate che il consumo nel video oscilla in quanto vi sono momenti di basso consumo per mantenere la velocità media, momenti in cui aumenta per determinare maggiore spinta e momenti in cui cala a zero (freno motore).

    Penso, di sicuro, come avevo anche espresso nel mio primo post, che la marcia dell'auto perde quella caratteristica di accellerazione e di brusche frenate (e nel video mi pare che venga accennato) e si viaggerebbe ad un'andatura media, in base alle caratteristiche del percorso.

    Nel video dovremmo vedere, con più attenzione, la parte introduttiva in cui si viene mostrato un disegno con tragitto rettilineo e quello più lungo a semicerchio: mio pare che là viene spiegato il principio fisico su cui si basa il tutto. Io mi riguarderò il video ancora una volta e se noto qualcosa che mi era sfuggito lo segnalerò in questo topic.

    Mi scuso per la gran confusione con cui ho descritto quel poco che ho capito. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    quixo
    Admin
    Admin

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da quixo il Ven 02 Mar 2012, 10:26

    Si Ok ma il fatto di fare brusche accelerate e poi frenare è dovuto, in parte allo stile di guida, ma soprattutto dalla strada (curve, rotonde. incroci, semafori) e dal traffico e queste condizioni non le puoi cambiare come vuoi...io resto molto scettico, se fosse vero non avrebbe nessun problema a spiegarne i principi teorici, senza farfugliare quattro concetti incomprensibili ed uno schizzo.....


    _________________
    1418° iscritto

    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone (PN) - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est 16 settembre 2012 Spresiano (TV)
    Raduno Nord-Est 19 maggio 2013 Grado (GO)
    III° Raduno Nazionale  30 giugno 2013 Peschiera del Garda (VR)
    Raduno Nord-Est 05 ottobre 2014 Susegana (TV)
    Raduno Nord-Est 15 marzo 2015 Bassano (VI)
    Raduno Nord-Est/Ovest 18 ottobre 2015 Sirmione (BS)
    Raduno Nord-Est 09 ottobre 2016 Redipuglia (GO)



    Consumo medio globale (dal 22/04/11 ad oggi) = [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] pari a [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]






    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    brt
    frequentatore
    frequentatore

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da brt il Ven 02 Mar 2012, 10:42

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Si Ok ma il fatto di fare brusche accelerate e poi frenare è dovuto, in parte allo stile di guida, ma soprattutto dalla strada (curve, rotonde. incroci, semafori) e dal traffico e queste condizioni non le puoi cambiare come vuoi...io resto molto scettico, se fosse vero non avrebbe nessun problema a spiegarne i principi teorici, senza farfugliare quattro concetti incomprensibili ed uno schizzo.....

    vero
    avatar
    cruze16ls
    cruzista esperto
    cruzista esperto

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da cruze16ls il Ven 02 Mar 2012, 11:23

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    qui c'è la spiegazione, chiara ok... ma come si può applicare al motore?

    il guidare staccando la frizione non penso che possa essere paragonabile per via di attriti e perdite, salite e discese. diciamo che la cosa + semplice è farlo montare ad uno svizzero che poi ce lo faccia provare Laughing
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da sebasann il Ven 02 Mar 2012, 19:39

    Con una ricerca su internet ho trovato questo link

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    Vi riporto l'intero articolo che sembra chiarire meglio il funzionamento del KDS.

    “Cervelli in fuga, capitali in fuga, migranti in fuga dal bagnasciuga: è Malincònia, terra di Santi subito e sanguisuga!”
    Non ci vuole molto a capire che “Malincònia” corrisponde all’Italia nel
    testo ironico e assolutamente veritiero di Caparezza a riguardo della
    situazione del nostro paese. L’ultima conferma della fuga di cervelli
    dal nostro paese ha dell’assurdo: in un periodo di crisi, come quello
    che stiamo attraversando, viene respinto, senza neanche essere preso in
    considerazione dalle case automobilistiche italiane, un sistema di risparmio
    sui consumi automobilistici. Il sistema, inventato a Saltrio (Varese)
    dal meccanico locale Leonardo Grieco, prende il nome di KDS (Kinetic
    Drive System) e promette di dimezzare i consumi di carburante, abbattere
    le emissioni del 60% e di allungare la vita del motore dell’80%. Ha
    dell’incredibile questa invenzione, infatti molti
    preferiscono prenderla per le pinze. Il concetto però non è così assurdo
    come sembra: si parla della fisica Galileiana, la curva cicloide.
    Quando alziamo il piede dall’accelleratore, solitamente il nostro motore
    subisce dei rallentamenti. Con il KDS, una volta portato il motore ai
    suoi giri ottimali, la frizione si stacca automaticamente, lasciando la
    macchina camminare alla stessa velocità, e portando il motore al minimo
    dei giri. Tutto questo porterebbe però un consumo maggiore e una sicurezza minore
    in frenata, in quanto non si è dotati del freno motore, se non fosse
    per un piccolo tasto situato sul cambio che permette di innescarlo. La
    macchina quindi necessita di poche pressioni sul pedale del gas per
    mantenere una velocità di crociera, il resto lo fa la fisica. Il KDS è
    quindi una centralina che usa il motore solo e soltanto ai giri
    ottimali, evitando quindi consumi di carburante durante accellerazioni e
    decellerazioni (partenze e ripartenze escluse, ovviamente!).
    L’inventore dichiara che dopo aver montato il KDS sulla sua Skoda 1900
    turbodiesel, la sua macchina non consuma piu un pieno di carburante in 500 km,
    bensì sopra i 1000. Dopo 10 anni di ricerche, però nessuno, salvo il
    governo Svizzero (paese nel quale il sistema è regolarmente brevettato e
    in vendita a circa 2000 euro), ha preso seriamente in considerazione la
    sua idea. Tutte le raccomandate inviate alle varie case produttrici di
    automobili hanno ricevuto la stessa risposta. Il congegno non interessa,
    ma non viene neanche provato. Speriamo che qualcuno dotato di buon
    senso si prenda la briga di provare questo congegno, e nel caso i
    risultati corrispondano a quelli promessi, di commercializzare il
    prodotto. L’esclusione, commenta l’inventore, viene accettata solo e
    soltanto se accompagnata da valide motivazioni. E a quanto pare, queste
    valide motivazioni non ci sono.


    Quindi, da quel che comprendo, l'auto viene accellerata solo quando scende ad una certa velocità mentre l'avanzamento a basso consumo è garantito dall'energia cinetica accumulata. Per questo la frizione è abolita e funziona solo sui cambi meccanici.

    In effetti è come se si andasse "in folle" per un tratto e si accellera, per brevissimo tempo, solo per tenere costante la velocità.
    E dall'articolo si capisce che il freno motore viene attivato usando il tastino posto sulla leva del cambio.
    In effetti è un pò macchinoso, anche perchè l'auto del video è adattata. Da questo la necessità di un mini corso di guida.
    Se funzionasse veramente bene e fosse installata di serie, nulla vieterebbe di sostituire il pedale della frizione convenzionale con uno che attiva il freno motore, mentre la frenata, come la conosciamo noi, rimarrebbe affidata al solito pedale del freno.
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    quixo
    Admin
    Admin

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da quixo il Sab 03 Mar 2012, 10:27

    Innanzitutto è abbstanza pericoloso per la stabilità dell' auto correre praticamente in "folle" anche se l' ESP potrebbe metterci una "pezza", ma poi quando si dichiara :
    " L’inventore dichiara che dopo aver montato il KDS sulla sua Skoda 1900 turbodiesel, la sua macchina non consuma piu un pieno di carburante in 500 km, bensì sopra i 1000"
    sembra un dato montato a arte la Skoda Octavia ha un serbatoio da 60 l e questa malgrado i 294.000km percorsi, faceva solo 500 km con un pieno, 8,3 km/litro con il 1.9 TDI, uno dei motori più parchi in assoluto, consumava come una Ferrari?
    Mentre ora fa 16,6 km/l (1000 km/60 litri) dato secondo loro eccezionale, ma quel motore Euro3 senza DPF faceva tranquillamente i 20 Km/litro, ora se tienamo conto delle strade non pianeggianti, 16,6 Km/litro può essere un dato conseguibile da chiunque con la la Skoda 1,9 TDI.
    Tanto che io viaggio su quelle medie (e faccio anche meglio) con 163 cv ed un Euro5 penalizzato però dal DPF , ma su strade pianeggianti.
    Non capisco dove siano i 30 km/litro, oppure hanno ridotto il serbatoio per fare posto al marchingenio?
    Poi nel nel filmato si vede l'auto con motore al minimo, che quindi viaggia per inerzia che deve frenare su una salita perchè più veloce dell' auto che la precede .......difficile da capire.


    _________________
    1418° iscritto

    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone (PN) - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est 16 settembre 2012 Spresiano (TV)
    Raduno Nord-Est 19 maggio 2013 Grado (GO)
    III° Raduno Nazionale  30 giugno 2013 Peschiera del Garda (VR)
    Raduno Nord-Est 05 ottobre 2014 Susegana (TV)
    Raduno Nord-Est 15 marzo 2015 Bassano (VI)
    Raduno Nord-Est/Ovest 18 ottobre 2015 Sirmione (BS)
    Raduno Nord-Est 09 ottobre 2016 Redipuglia (GO)



    Consumo medio globale (dal 22/04/11 ad oggi) = [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] pari a [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]






    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    quixo
    Admin
    Admin

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da quixo il Sab 31 Mar 2012, 10:49

    Su Quattroruote di Aprile c'è un interessante articolo sul dispositivo:
    - innanzitutto si tratta di un servomeccanismo della frizione che la rende automatica e che la fa staccare quando molli il piede dall' acceleratore, niente di rivoluzionario...
    - il movimento cicloide portatto come spiegazione teorica del funzionamneto del dispositivo non centra praticamente nulla....
    - la stessa cosa la può fare un guidatore attento agendo opportunamente sulla frizione.
    - con il motore staccato dalla trasmissione consumi di più (e si vede pure dal filmato 0,5 l/100 km) che con il motore trainato dalle ruote, in tal caso il consumo è 0,00 L/100 km grazie ai dispositivi di "cut-off" implementati nelle centraline moderne, per contro hai il freno motore (minore nel caso dei diesel che non sono strozzati dalla farfalla di ammissione chiusa), così ad occhio le due cose si equivalgono.
    In fin fine è il solito bluff...comunque Quattroruote ha chiesto di poter provare il dispositivo e lo faranno prossimamente se il costruttore ne mettere uno a disposizione, staremo a vedere.....
    Le premesse non sono per niente buone.


    _________________
    1418° iscritto

    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone (PN) - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est 16 settembre 2012 Spresiano (TV)
    Raduno Nord-Est 19 maggio 2013 Grado (GO)
    III° Raduno Nazionale  30 giugno 2013 Peschiera del Garda (VR)
    Raduno Nord-Est 05 ottobre 2014 Susegana (TV)
    Raduno Nord-Est 15 marzo 2015 Bassano (VI)
    Raduno Nord-Est/Ovest 18 ottobre 2015 Sirmione (BS)
    Raduno Nord-Est 09 ottobre 2016 Redipuglia (GO)



    Consumo medio globale (dal 22/04/11 ad oggi) = [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] pari a [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]






    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da sebasann il Sab 31 Mar 2012, 13:36

    Ciao quixo, grazie dell'aggiornamento.
    Allora aspettiamo la prova (se ci sarà) di quattroruote

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    RO72
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da RO72 il Sab 31 Mar 2012, 15:34

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Innanzitutto è abbstanza pericoloso per la stabilità dell' auto correre praticamente in "folle" anche se l' ESP potrebbe metterci una "pezza", ma poi quando si dichiara :
    " L’inventore dichiara che dopo aver montato il KDS sulla sua Skoda 1900 turbodiesel, la sua macchina non consuma piu un pieno di carburante in 500 km, bensì sopra i 1000"
    sembra un dato montato a arte la Skoda Octavia ha un serbatoio da 60 l e questa malgrado i 294.000km percorsi, faceva solo 500 km con un pieno, 8,3 km/litro con il 1.9 TDI, uno dei motori più parchi in assoluto, consumava come una Ferrari?
    Mentre ora fa 16,6 km/l (1000 km/60 litri) dato secondo loro eccezionale, ma quel motore Euro3 senza DPF faceva tranquillamente i 20 Km/litro, ora se tienamo conto delle strade non pianeggianti, 16,6 Km/litro può essere un dato conseguibile da chiunque con la la Skoda 1,9 TDI.
    Tanto che io viaggio su quelle medie (e faccio anche meglio) con 163 cv ed un Euro5 penalizzato però dal DPF , ma su strade pianeggianti.
    Non capisco dove siano i 30 km/litro, oppure hanno ridotto il serbatoio per fare posto al marchingenio?
    Poi nel nel filmato si vede l'auto con motore al minimo, che quindi viaggia per inerzia che deve frenare su una salita perchè più veloce dell' auto che la precede .......difficile da capire.

    Quoto Quixo, è la scoperta dell'acqua calda e lo pseudo-inventore si meraviglia che i vertici delle case automobilistiche non gli abbiano dato ascolto, ma cosa crede che facciano i centri di ricerche, anche se sembra esserci un certo romanticismo nel pensare un uomo che si sporca le mani tutto il giorno con il duro lavoro onorevolmente, che si è fatta un'esperienza pratica per anni riparando automobili, ad un certo punto manda in un sol colpo a tappeto la ricerca scentifica di tutte le case automobilistiche (compresi i propri cervelloni) che investono centinaia di migliaia di dollari o euri per migliorare i consumi di un motore anche solo di un litro/100km.

    I risultati di 4 ruote sanciranno:

    - il dispositivo non fa consumare di meno ( perchè l'energia dissipata per resistenza all'avanzamento e per resistenza aerodinamiche sono indipendenti dal dispositivo utilizzato), quello che si evita è il freno motore in rilascio ma come detto da altri i motori moderni hanno il taglio dell'alimentazione in rilascio, e se rilasciamo l'acceleratore il più delle volte vuol dire che dobbiamo rallentare. Un dispositivo che farebbe consumare di meno dovrebbe immagazzinare l'energia cinetica in frenata e rilasciarla in accelerazione come si sta facendo con le ibride....

    -utilizzare il motore vicino al regime di coppia massima non fa consumare di meno, al regime di coppia max corrisponde il massimo rendimento ed il minimo "consumo specifico" ma il consumo reale risulta maggiore rispetto a regimi inferiori, quindi anche il fatto di portare il motore ad oltre 2500 giri/min poi rilasciare per poi riaccelerare non da alcun beneficio rispetto ad un regime di rotazione stazionario.

    -si trascura l'usura meccanica della trasmissione ivi compresa la frizione, per tutti i sistemi di trasmissione con fattore di servizio elevato (ovvero ripetuto e continuo azionamento intermittente di un dispositivo) il ciclo di vita è ridotto rientenendo l'utilizzo gravoso, mentre il gruppo cambio frizione in una guida "tradizionale" è sollecitato solo da necessità dovute alle condizioni di traffico utilizzando la frizione solo per cambio rapporto, con il meccanismo utilizzato tutto il sistema cuscinetti molla spingidisco e disco frizione sono utilizzati costantemente anche la dove non ne avremmo fatto uso per decine di km.

    Questo in sintesi....

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    robecc
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da robecc il Sab 31 Mar 2012, 20:40

    E' sempre un grande piacere leggerti, RO72! Wink E in tutta sincerità spero tanto che tu abbia modo e tempo per intervenire più spesso sul Forum! Smile

    hands49
    avatar
    sebasann
    wikicruze
    wikicruze

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da sebasann il Sab 31 Mar 2012, 20:48

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:E' sempre un grande piacere leggerti, RO72! Wink E in tutta sincerità spero tanto che tu abbia modo e tempo per intervenire più spesso sul Forum! Smile

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    quixo
    Admin
    Admin

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da quixo il Sab 31 Mar 2012, 21:29

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:E' sempre un grande piacere leggerti, RO72! Wink E in tutta sincerità spero tanto che tu abbia modo e tempo per intervenire più spesso sul Forum! Smile

    hands49

    Quoto !!!


    _________________
    1418° iscritto

    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone (PN) - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est 16 settembre 2012 Spresiano (TV)
    Raduno Nord-Est 19 maggio 2013 Grado (GO)
    III° Raduno Nazionale  30 giugno 2013 Peschiera del Garda (VR)
    Raduno Nord-Est 05 ottobre 2014 Susegana (TV)
    Raduno Nord-Est 15 marzo 2015 Bassano (VI)
    Raduno Nord-Est/Ovest 18 ottobre 2015 Sirmione (BS)
    Raduno Nord-Est 09 ottobre 2016 Redipuglia (GO)



    Consumo medio globale (dal 22/04/11 ad oggi) = [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] pari a [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]






    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    junk
    V.I.P.
    V.I.P.

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da junk il Sab 31 Mar 2012, 23:56

    Avevo capito che il funzionamento era più o meno quello, e sto cercando di farci caso durante la guida: ci sono dei casi dove, se tieni la marcia inserita stai sui 3,5 o 4 l/100km, togliendo la marcia (una volta lanciata l'auto) il consimo stantaneo scende a 1,1......
    Però il gioco vale la candela se non devi fare un'accelerata pazzesca per lanciare l'auto.
    Cioè, se vedi che sei su una superstrada (tangenziale, strada statale etc) e vedi che magari in lontananza devi rallentare per un motivo qualsiasi, allora sganci la marcia (cioè non tenere la frizione schiacciata all'infinito) per poi riprendere la marcia normale superato "l'ostacolo". Cosi forse effettivamente risparmi carburante, ma non vale la pena spendere 2000 euro per montare sto coso
    avatar
    quixo
    Admin
    Admin

    Re: Risparmiare carburante: chissà se funziona veramente...

    Messaggio Da quixo il Dom 01 Apr 2012, 08:58

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Avevo capito che il funzionamento era più o meno quello, e sto cercando di farci caso durante la guida: ci sono dei casi dove, se tieni la marcia inserita stai sui 3,5 o 4 l/100km, togliendo la marcia (una volta lanciata l'auto) il consimo stantaneo scende a 1,1......
    Però il gioco vale la candela se non devi fare un'accelerata pazzesca per lanciare l'auto.
    Cioè, se vedi che sei su una superstrada (tangenziale, strada statale etc) e vedi che magari in lontananza devi rallentare per un motivo qualsiasi, allora sganci la marcia (cioè non tenere la frizione schiacciata all'infinito) per poi riprendere la marcia normale superato "l'ostacolo". Cosi forse effettivamente risparmi carburante, ma non vale la pena spendere 2000 euro per montare sto coso

    Penso che tu abbia ragione !!!!


    _________________
    1418° iscritto

    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone (PN) - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est 16 settembre 2012 Spresiano (TV)
    Raduno Nord-Est 19 maggio 2013 Grado (GO)
    III° Raduno Nazionale  30 giugno 2013 Peschiera del Garda (VR)
    Raduno Nord-Est 05 ottobre 2014 Susegana (TV)
    Raduno Nord-Est 15 marzo 2015 Bassano (VI)
    Raduno Nord-Est/Ovest 18 ottobre 2015 Sirmione (BS)
    Raduno Nord-Est 09 ottobre 2016 Redipuglia (GO)



    Consumo medio globale (dal 22/04/11 ad oggi) = [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] pari a [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]






    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

      La data/ora di oggi è Dom 19 Nov 2017, 02:19