Cruze Italia Forum

il primo forum italiano completamente dedicato alla Chevrolet CRUZE. Il forum é gestito completamente dagli utenti e non ha alcun collegamento con le politiche commerciali/aziendali della casa madre e della Chevrolet Italia. Forum creato l' 11-07-2009


    22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Condividere
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Sab 11 Gen 2014, 19:05

    Il 22 Febbraio 2014 (Sabato), presso l'autodromo di Vallelunga (Piero Taruffi), si svolgerà una sessione di circolazione turistica (Track Day).
    In questa occasione spero di poter essere presente anche io, in pista, con la mia Cruze.
    La durata dei turni riservati alle Auto Stradali sono da 25 minuti.
    Spero non ci siano imprevisti di nessun genere, impegni lavorativi, salute e meteo permettendo.
    Vi lascio qualche riferimento, si sa mai qualcuno volesse partecipare anche da solo spettatore all'evento ?!

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    avatar
    BRENIN
    cruzista esperto
    cruzista esperto

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da BRENIN il Dom 12 Gen 2014, 12:32

    ciao romio!!! molto interessante, proverai la belva con i tuoi accorgimenti inerenti all'assetto??? Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Dom 12 Gen 2014, 12:46

    Esatto BRENIN, sarà un'ottimo banco di collaudo per tutti gli accorgimenti presi fin'ora.
    Mi permetterà di approfondire il comportamento dinamico della vettura ed in caso affinare il setup.
    Assetto ed impianto frenante saranno messi alla prova in sicurezza e capirò se sarà il caso di intraprendere ulteriori "provvedimenti" in altri "reparti".
    Spero di partecipare attivamente al track day, in ogni caso, anche da semplici spettatori, venite.
    L'autodromo è alle porte di Roma, l'invito è esteso a tutti ma ovvie ragioni mi fanno pensare che solo i "locali" interessati potrebbero venire a passare una giornata "diversa".
    C'è un bel vedere, trà auto di tutti i livelli e categorie ... dalle Nissan GT alle 500 super preparate alle Honda etc. etc. .
    Si respira aria di "olio bruciato e benzina", di "gomme e freni bruciati" e tanto "rumore" che per gli appassionati è musica.
    Speriamo che il meteo resista e le condizioni saranno tali da riuscire a presentarmi in Autodromo.

    Testerò, oltre tutto, il comportamento della gommatura base (205 R16) non propriamente adatta all'uso ma assolutamente intrigante pensando ad alcuni aspetti legati all'assetto.
    Di certo i cordoli potrò affrontarli con maggiore "spensieratezza" rispetto ad una gomma con spalla ribassata.
    Il "test" sarà centrato più ad analizzare gli aspetti dinamici della vettura, telaio, sterzo, assetto, freni, bilanciamento generale dei pesi etc. etc. etc. .
    Le due videocamere che uso abitualmente sono pronte all'uso, la classica GoPro ed una "economica" da una trentina di euro.
    La GoPro inquadrerà l'abitacolo, il posto guida e la pista ... la "piccola" pensavo di metterla dietro il quadro strumenti per riprendere tachimetro e contachilometri.

    Se qualcuno di voi volesse farsi presente sarebbe occasione lieta per stringerci la mano.
    avatar
    c3h5no33
    Super Moderatore
    Super Moderatore

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da c3h5no33 il Dom 12 Gen 2014, 12:54

    Ciao,
    Sposto in "raduni-centro" ...
    Magari qualcuno si vuole aggregare...e leggere in raduni aumenta la visibilità... Smile Smile Smile
    Pensi che se qualcuno si voglia aggregare, anche in pista, ci sia la possibilità o ormai è tardi???


    _________________
    ...un conto è essere possessori di una Cruze ed un conto è essere Cruzisti...
    ...essere cruzisti è un diritto di tutti ma riuscirci un merito di pochi...

    972° iscritto

    Amico certificato di: TUTTI!!!!

    Volete i gadget del forum???

    ecco qui le info
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



    ANCHE QUEST'ANNO TANTI RADUNI, CHE ASPETTI AD ISCRIVERTI???
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


    sponsor: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Dom 12 Gen 2014, 13:09

    Grazie, mi sembra un'ottima idea   
    Penso ci sia ancora tempo per iscriversi, addirittura può capitare che presentandosi il giorno stesso ci siano ancora posti liberi in qualche turno di chi rinuncia all'ultimo momento.
    Però, questa volta, le prenotazioni sembrano essere solo per Sabato 22 (fuori la Domenica) quindi c'è da valutare bene.
    La prossima settimana chiamerò la segreteria di Vallelunga per chiedere alcune informazioni ... vi saprò dire qualcosa se volete.
    L'iscrizione è comunque diretta.
    Dai [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link], sei di zona potresti farci un pensierino  Very Happy 
    E' un' esperienza da fare almeno una volta e lascia molti ricordi  Exclamation 
    Se prima di entrare in circuito, mentre aspettate nella corsia dei pit stop, il cuore sembra arrivarvi in gola e lo stomaco inizia a far male ... sappiate che una volta entrati in pista tutto svanisce  Wink 
    Testa sulle spalle, poca voglia di "strafare" e sempre controllo ... una piccola dose di sana paura sono gli ingredienti giusti per godere a pieno questi eventi e mai andare oltre i propri limiti.
    Se vi sembra che state "forzando il passo" rallentate ... non ci sono limiti di velocità ne in eccesso ne in difetto, basta rispettare le traiettorie per non intralciare gli altri.

    Davvero, se qualcuno volesse venire anche da solo spettatore, sarebbe stupendo !  
    avatar
    BRENIN
    cruzista esperto
    cruzista esperto

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da BRENIN il Dom 12 Gen 2014, 13:43

    io se non lavoro, un pensierino ce lo sto facendo...prima però devo fare le pastiglie posteriori  lol!  lol!  lol!  lol!  lol!
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Dom 12 Gen 2014, 13:54

    Sarebbe un vero onore oltre che piacere   
    Ovviamente "scattano le foto ricordo" e non solo   
    Ma anche se si decide di non girare, vedi per questioni di meteo o ragioni tecniche, è una buona occasione di incontro in un posto "speciale" !
    Se vuoi/volete, visto che in settimana chiamo l'autodromo ... posso chiedere la disponibilità di posti negli stessi turni pista.
    Normalmente a Vallelunga non sono ammessi "passeggeri" a bordo dell'auto ... chiederò anche questo per sicurezza.

    Ricordiamoci che noi abbiamo vetture pesanti e con il passo lungo, non abbiamo motori "esagerati".
    Possiamo far leva sulla guidabilità (staremo a vedere) e le traiettorie.

    Inserisco questo video tanto per dare un'idea sulla tipologia di circuito ... (c'è chi gira con Panda, Fiat 500 etc. etc ... ma anche Ferrari, Lotus, Nissan etc. etc.) :

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Dom 12 Gen 2014, 14:48

    Devo informarvi che già il prossimo sabato, 18 gennaio 2014, ci saranno due turni in pista (Vallelunga) prenotabili da domani.
    Ho inviato mail per chiedere informazioni anche se penso di andare, salvo imprevisti, il 22 febbraio ...  Laughing
    avatar
    c3h5no33
    Super Moderatore
    Super Moderatore

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da c3h5no33 il Dom 12 Gen 2014, 18:26

    Io non posso perché ho la Cruze ai box per qualche problemino di cerchi e gomme... Sad Sad Sad
    Inoltre in zona (Roma) ormai ci vengo solo per le feste comandate... Sad Sad Sad Sad

    Il forum ha già partecipato ad eventi in pista:
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    Ed i ricordi sono molteplici... Anche li non sono potuto andare causa spalla lussata... Sad Sad Sad Sad

    Magari, a saperlo prima si riusciva ad organizzare qualcosa con tutto il forum proprio come avvenne a Monza... Smile Smile Smile un altro bel raduno in pista... Smile Smile Smile Smile


    _________________
    ...un conto è essere possessori di una Cruze ed un conto è essere Cruzisti...
    ...essere cruzisti è un diritto di tutti ma riuscirci un merito di pochi...

    972° iscritto

    Amico certificato di: TUTTI!!!!

    Volete i gadget del forum???

    ecco qui le info
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



    ANCHE QUEST'ANNO TANTI RADUNI, CHE ASPETTI AD ISCRIVERTI???
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


    sponsor: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Dom 12 Gen 2014, 19:20

    Ma in futuro sicuramente ci saranno altre occasioni, dai  pig 
    Monza magari è lontana per i centro meridionali, Franciacorta, Misano .... etc. etc. ... .
    C'è tempo e sarebbe veramente molto bello organizzare qualcosa di più "aperto a tutti" per tempo  cheers 
    Vi tengo comunque aggiornati riguardo notizie e quant'altro ed in ogni modo penso che farò affidamento sulla data del 22 Febbraio perchè questo fine settimana non si prevede bel tempo (sembra).
    Oltre tutto domani avrò una risposta che potrebbe portare ulteriori sviluppi di "affinamento" sul mio "ferro"  cyclops
    avatar
    BRENIN
    cruzista esperto
    cruzista esperto

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da BRENIN il Lun 13 Gen 2014, 06:29

    Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Mer 15 Gen 2014, 13:58

    Confermo che la data "buona", salvo imprevisti, rimane quella del 22 febbraio in quanto l'organizzazione ACI CSAI e Gruppo Peroni Race ha spostato al 2 febbraio l'evento che si sarebbe dovuto tenere questo fine settimana.
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    Allora, aspettiamo il 22 febbraio ...  Wink
    avatar
    loca
    novellino
    novellino

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da loca il Mer 15 Gen 2014, 15:10

    Bello! molto interessante... Il circuito è fantastico ma troppo lontano per me!

    Detto questo ho sempre pensato e avevo quasi ceduto per Monza. Per vostra esperienza ci sono state sorprese all'usura?

    Chiaro che soprattutto freni e gomme se ne vanno velocemente (un mio amico in un giorno ha finito gomme e pastiglie della Clio RS) ma sospensioni, motore e frizione?
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Mer 15 Gen 2014, 16:17

    Monza è un circuito fantastico, ho molti amici che girano assiduamente.
    In generale l'usura delle gomme dipende da quanto "forzi il passo" e dal loro stato al momento di scendere in pista.
    Molto importante anche la pressione delle gomme che incide pesantemente sull'usura quando si và in pista.
    L'asfalto è diverso da quello normale, ha un grip maggiore, ed innalza le temperature in tempi assai più ridotti.
    Di norma si sgonfiano le gomme quel tanto che basta per rimanere comunque con una sapalla non cedevole, 0.2 bar.
    Insomma, discorso gomme molto complesso che varia dallo stile di guida, dal mezzo (peso in primis) e molti altri parametri.
    Si può affrontare la pista ed uscirne con le gomme ancora in buono stato, certo si consumano più che andando in giro sulle strade normali.

    Freni, anche quì vale la regola delle gomme.
    Se si "stacca" ad ogni corner in modo cattivo non c'è dubbio che a fine turno il rischio di trovarsi con pastiglie finite e dischi freno ovalizzati o addirittura crepati (per chi ha i forati è quasi all'ordine del giorno), se si guida con "parsimonia" si andrà incontro ad usura precoce.
    Oltre tutto dipende sempre dallo stato di usura dei componenti.
    Devo dire che è un buon banco di prova per i tubi freni che sottoposti ad innalzamento della temperatura causa surriscaldamento dell'impianto frenante, e quindi l'olio che circola in esso, possono subire effetto di dilatazione (provvisorio) creando l'effetto polmone.
    Un bel sistema per capire in condizioni pratiche di utilizzo, passi di montagna etc. etc., cosa ci si possa aspettare.

    Sospensioni non mi preoccuperei minimamente.
    Almeno che non si và in pista con ammortizzatori già scarichi, per una volta che si scende in pista difficilmente si raggiungeranno livelli di usura così elevati da comprometterne la durata.
    Ovviamente sarebbe meglio andare con un assetto specifico, ma questo è un'altro discorso.

    Per la frizione .. non dà problemi se questi già non sussistono, per il motore invece si deve rispettare almeno una semplice regola.
    Io, personalmente, cambio l'olio motore dopo la sessione di pista per sicurezza ... ance se c'è chi non lo fà.
    C'è chi spurga il liquido freni prima di girare, addirittura ... .
    Il motore viene sottoposto a sforzi maggiori ma sempre entro una certa tolleranza.
    Dipende sempre da come si vuole guidare ma già curando la lubrificazione (cambiando olio e filtro motore) e NON spegnendo subito il motore usciti dal turno .. i danni si minimizzano fino ad annullarsi.
    Una cosa che si fà, usciti dal turno .. si lascia il motore acceso con cofano aperto ed i più "smaliziati" accendono l'aria condizionata così che la ventola del radiatore gira più velocemente e raffredda il motore con maggiore efficacia.

    Altra cosa ... due giri consecutivi "tirati" al massimo, poi un giro tranquillo di raffreddamento.
    Così si evita di "cuocere" guarnizioni, far "bollire" l'olio oltre modo et. etc. ... .

    Tante parole, poche regole in fin dei conti.
    Certo, se si preparasse l'auto per questo utilizzo (piccoli interventi mirati che hanno un costo ...), sarebbe cosa saggia.
    avatar
    loca
    novellino
    novellino

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da loca il Mer 15 Gen 2014, 16:39

    RomioCru ha scritto:Monza è un circuito fantastico, ho molti amici che girano assiduamente.
    In generale l'usura delle gomme dipende da quanto "forzi il passo" e dal loro stato al momento di scendere in pista.
    Molto importante anche la pressione delle gomme che incide pesantemente sull'usura quando si và in pista.
    L'asfalto è diverso da quello normale, ha un grip maggiore, ed innalza le temperature in tempi assai più ridotti.
    Di norma si sgonfiano le gomme quel tanto che basta per rimanere comunque con una sapalla non cedevole, 0.2 bar.
    Insomma, discorso gomme molto complesso che varia dallo stile di guida, dal mezzo (peso in primis) e molti altri parametri.
    Si può affrontare la pista ed uscirne con le gomme ancora in buono stato, certo si consumano più che andando in giro sulle strade normali.

    Freni, anche quì vale la regola delle gomme.
    Se si "stacca" ad ogni corner in modo cattivo non c'è dubbio che a fine turno il rischio di trovarsi con pastiglie finite e dischi freno ovalizzati o addirittura crepati (per chi ha i forati è quasi all'ordine del giorno), se si guida con "parsimonia" si andrà incontro ad usura precoce.
    Oltre tutto dipende sempre dallo stato di usura dei componenti.
    Devo dire che è un buon banco di prova per i tubi freni che sottoposti ad innalzamento della temperatura causa surriscaldamento dell'impianto frenante, e quindi l'olio che circola in esso, possono subire effetto di dilatazione (provvisorio) creando l'effetto polmone.
    Un bel sistema per capire in condizioni pratiche di utilizzo, passi di montagna etc. etc., cosa ci si possa aspettare.

    Sospensioni non mi preoccuperei minimamente.
    Almeno che non si và in pista con ammortizzatori già scarichi, per una volta che si scende in pista difficilmente si raggiungeranno livelli di usura così elevati da comprometterne la durata.
    Ovviamente sarebbe meglio andare con un assetto specifico, ma questo è un'altro discorso.

    Per la frizione .. non dà problemi se questi già non sussistono, per il motore invece si deve rispettare almeno una semplice regola.
    Io, personalmente, cambio l'olio motore dopo la sessione di pista per sicurezza ... ance se c'è chi non lo fà.
    C'è chi spurga il liquido freni prima di girare, addirittura ... .
    Il motore viene sottoposto a sforzi maggiori ma sempre entro una certa tolleranza.
    Dipende sempre da come si vuole guidare ma già curando la lubrificazione (cambiando olio e filtro motore) e NON spegnendo subito il motore usciti dal turno .. i danni si minimizzano fino ad annullarsi.
    Una cosa che si fà, usciti dal turno .. si lascia il motore acceso con cofano aperto ed i più "smaliziati" accendono l'aria condizionata così che la ventola del radiatore gira più velocemente e raffredda il motore con maggiore efficacia.

    Altra cosa ... due giri consecutivi "tirati" al massimo, poi un giro tranquillo di raffreddamento.
    Così si evita di "cuocere" guarnizioni, far "bollire" l'olio oltre modo et. etc. ... .

    Tante parole, poche regole in fin dei conti.
    Certo, se si preparasse l'auto per questo utilizzo (piccoli interventi mirati che hanno un costo ...), sarebbe cosa saggia.

    Grazie, consigli semplici e preziosi!!
    avatar
    BRENIN
    cruzista esperto
    cruzista esperto

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da BRENIN il Gio 16 Gen 2014, 11:17

    il vade mecum di romiocru... Very Happy  Very Happy  Very Happy  Very Happy
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Sab 25 Gen 2014, 13:28

    Confermate le date del 01/02/2014 (Sabato) e 22/02/2014 (Sabato)
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

    Sarei tentato di dare un'occhiata ai turni di Sabato prossimo ma saranno sicuramente affollati, anche considerando che c'è una promozione di "prevendita" (50 euro invece di 80)

    P.S.
    Oltre tutto vorrei prendere un appuntamento dal gommista "pre giro di pista" e guarda caso mi coincide proprio con Sabato prossimo.
    Magari, se riesco, vado solo a dare un'occhiata ... poi non si sà mai.
    Tanto per dire, il 2 Marzo 2014 (Domenica) si gira anche a Misano ... !
    avatar
    BRENIN
    cruzista esperto
    cruzista esperto

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da BRENIN il Dom 26 Gen 2014, 09:06

    ciao romio, accennavi a piccoli interventi mirati....puoi illuminarci? cyclops  cyclops  cyclops  cyclops  cyclops
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Dom 26 Gen 2014, 13:31

    Certamente  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ma non prendete tutto quello che dico per "oro colato", sono davvero tanti gli aspetti tecnici da prendere in considerazione.
    I piccoli interventi mirati a cui mi riferisco non sono molti ma li reputo importanti, essenziali.
    Considerando le circostanze in cui ci si viene a trovare il primo a cui rivolgere attenzione è l'impianto frenante.

    Si può lasciare tutto "stock" ma cambiare le pastiglie (tutte) con altre più adatte alla pista è altamente consigliato.
    Le pastiglie stradali lavorano molto bene in un range di temperatura ampio ma quando iniziano ad essere fortemente sollecitate ed a "lavorare" a temperature elevate perdono efficacia, alcune subiscono forti degradi (anche meccanici , alias "rotture/cricche e rovinano anche i dischi).
    Esistono pastiglie omologate che si comportano egregiamente nell'uso quotidiano (quasi sempre sono superiori alle originali) ma con la mescola leggermente più abrasiva ed in grado di lavorare a temperature più alte.
    Ferodo, ebc, brembo etc. etc. ..., ce ne sono di tutti i gusti e si adattano in modo diverso a seconda della composizione dei dischi originali o non.
    Non'è detto che una pastiglia della marca x vada meglio della marca y su tutte le auto.
    E' una questione di abbinamento ma in genere come si sceglie si sceglie bene, sempre meglio delle originali sono.
    La frenata sarà più pronta, si potranno fare "staccate" più al "limite" prima della curva pur mantenendo un certo margine di sicurezza.
    Tralascio tubi freno e dischi, si sopravvive anche senza quelli pur considerando le conseguenze, effetto "polmone" comunque gestibile ed eventuali ovalizzazioni dei dischi "pieni" se non fatti raffreddare per bene durante la sessione in pista.
    I dischi baffati prevengono la "cristallizzazione" delle pastiglie quando raggiungono alte temperature, ma adottando pastiglie come sopra descritto sarà più difficile incappare a questi fenomeni. 
    Certo, se in pista fate gli "animali" e state sempre a "spingere" il "finimondo" è assicurato  Laughing 
    Nemmeno in F1 ci sono ancora riusciti .. figuriamoci sulle "vetture stradali" ... .

    Il secondo aspetto è l'assetto.
    Fortunati i possessori della 4 porte, esistono degli ottimi kit fissi che non nascono da un'esigenza "estetica", "tuner" o semplicemente da "coatti" (come si dice a Roma  Laughing ) e non abbassano l'auto di quei 3 cm per un "vezzo" o per una "voglia estetica".
    Se i freni vengono fortemente sollecitati, forti frenate all'ingresso curva, potete immaginare le forze in gioco riguardo i "trasferimenti di carico".
    Trasferimento di carico di tutti i tipi, assiali, longitudinali, trasversi ed a valori ben più alti della soglia normale.
    Il povero telaio se la cava egregiamente, grazie alla sua voluta elasticità che in pista è indesiderata ma salva e mette a riparo da rotture meccaniche dello stesso.
    Meglio una minia flessibilità ! 
    Immaginate un grissino, essendo leggero, fragile e abbastanza duro alla minima pressione si "sbriciola" o spezza.
    Guardate ora uno stecchino da denti, è fino ed esile ma la flessibilità delle fibre di legno gli concedono una pur minima elasticità così che questo non si spezzi subito sottoposto a pressione.
    Argomento, comunque, molto delicato e più complesso di quello che sembra.
    Dietro questa "riflessione" si nascondono i "segreti" più "top secret" di ogni preparatore di auto sportive (che coinvolge, putacaso, anche l'assetto).
    Insomma, assetto fisso non regolabile per abbattere i costi e salvaguardarsi da tante altre piccole "seccature" ed difficoltà di uno regolabile.
    In questo modo si potrà usare l'auto anche tutti i giorni senza essere costretti ad indossare "busti" o collari per la cervicale dopo le prime buche ...  lol! 
    Molto sfortunati gli utenti della 5 porte (Hatchback) , tò ... putacaso l'auto che possiedo hahaha.
    Per queste ultime, ad oggi, non conosco assetto realmente compatibile per una questione di valori di pre carico molle e taratura ammortizzatori dell'assale posteriore.
    Il retrotreno della 5 porte pesa svariate decine di Kg in più rispetto alla 4 porte.
    Potreste seguire tutti la via della sostituzione delle molle mantenendo gli ammortizzatori originali ma così facendo avrete un sistema sbilanciato che farà lavorare malissimo gli ammortizzatori (verso il fine corsa che oltre tutto ha i tamponi regolati per un comportamento stradale).
    Si può fare ma dura veramente poco, gli ammortizzatori originali durano poco tempo ma sopratutto lavorano male.
    In pista ... i più "smaliziati" pagano le conseguenze ed anche gli "inesperti", magari inconsapevolmente, raccoglieranno i frutti dell'esperienza.
    Passare ad un assetto  completo e dedicato significa aumentare la sicurezza, la durata e sopra tutto si avranno parametri di funzionamento calibrati e studiati per l'uso.
    nella guida di tutti i giorni si avvertiranno solo grandi benefici a scapito di due piccoli "fattori di attenzione".
    La maggiore rigidità (ma vi assicuro che le nostre auto la sopportano molto bene grazie al buon telaio) e conseguenza di questo, sul baganato, maggiore attenzione e prudenza.
    L'auto và talmente bene che non si ha la stessa percezione del "limite di aderenza" come quando si usa l'assetto "stock" e la vettura essendo più rigida tende ad avere reazioni più brusche ed immediate nelle condizioni limite.
    Non significa che sia meno controllabile, anzi direi l'opposto, significa però che bisogna guidare con un "briciolo di sale e prudenza" in più nella test e mai dimenticare di attaccare quest'ultima sul collo (regola che vale sempre, comunque).

    Ecco, questi due passaggi, pastiglie ed assetto, sono già sufficienti per potersi presentare in pista con un mezzo più adatto per un uso "pistaiolo" ma che allo stesso tempo migliorano il piacere di guida anche nella guida di tutti i giorni (e la sicurezza).

    Altro aspetto da prendere in considerazione, di cui ho già accennato, cambio olio motore (e filtro), spurgo e sostituzione liquido impianto frenante e controllo liquidi in generale (idroguida, occhio ai livelli).
    Prima di scendere in pista è bene sapere se convergenza, campanatura, caster e compagnia bella sono corretti.
    Ricontrollare per precauzione dopo una sessione di guida in pista, basta una volta per capire come si comporta l'auto ed il suo sistema di "autotelaio".

    Se poi vogliamo mettere la ciliegina sulla torta si potrebbe "lavorare" anche sulla scelta delle gomme, misure, cerchi, pesi ... perchè le gomme fanno la vera differenza in pista ma senza i due punti sopra citati non le si sfrutteranno mai al massimo potenziale.
    Quì i costi "impennano" e se ci mettiamo anche un'altra serie di "lavoretti" siamo fuori dalla "grazia di Dio".
    Divertirsi con "poco" ma sopratutto nella maniera più sicura ed equilibrata possibile è una cosa saggia.

    Ecco, l'ho fatta lunga ... anche troppo   
    Scusatemi, non volevo "ammorbarvi" ...  
    avatar
    BaF
    Moderatore Globale
    Moderatore Globale

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da BaF il Dom 26 Gen 2014, 14:56

    Ciao RomioCru, grazie per lo "spiegone"

    Solo una domanda, provocatoria se vuoi...

    Ma tutto questo "sbattimento" solo per andare in pista 1 o 2 volte l'anno e solo per
    girare "tranquillino", visto che si tratterà di farlo in sessioni non cosaiole?

    Mettere mano all'assetto posso anche capirlo, se e' fatto con lo scopo di migliorare l'auto
    nell'uso quotidiano. E in quel caso avendo come obiettivo proprio l'uso quotidiano,
    le considerazioni "pistaiole" non troverebbero spazio.

    Diciamo che l'auto "originale" e' pensata per un utilizzo "medio" ma certamente
    quotidiano. Cercare di migliorarla si puo'... ma se ne stravolgi la filosofia per adattarla ad un
    uso che poi non sarà quello che ne farai costantemente.... mi sfugge il senso della cosa.

    Capisco la passione.

    Ma poi l'auto va usata sempre...

    Come ti dicevo siamo al limite della provocazione, un po' perche' non sono appassionato del tuning ed un po' perche' sono scassamaroni (scusa il francesismo) di natura....  Very Happy 

    Abbi pazienza    



    _________________
    Ciao
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Dom 26 Gen 2014, 15:58

    Questa non'è provocazione, ma una sana e veritiera osservazione ... e fai bene a farla per chiarire le idee a molti  Wink 
    Chi si avvicina alla pista non lo fà "tanto per farlo" ... normalmente sono persone che inseguono una "passione" , perchè deve piacere.
    C'è da considerare che un tale "hobby"/passione aumenta notevolmente le capacità di guida dell'individuo che a sua volta acquisterà maggiore padronanza alla guida di tutti i giorni innalzando di molto i livelli di sicurezza generale ed in casi di emergenza o limite (che purtroppo succedono ogni giorno) saprà comportarsi in maniera più consona magari evitando conseguenze spiacevoli non solo personali ma anche di terzi (sicurezza e preparazione).
    Non a caso esistono corsi di guida sicura e sportiva che servono proprio a questo e molte aziende lo inseriscono come "obbligatorietà".
    Non a caso sono corsi rivolti addirittura agli autisti e compagnia bella  Wink 
    Premesso l'utilità di trascorrere almeno una volta una giornata in pista con il proprio mezzo ... passo senza ombra di dubbio a quella che è l'osservazione più giusta e sensata in assoluto.

    Le auto in generale sono fornite per rispondere dei criteri di sicurezza ed affidabilità ben precisi ma sono anche indirizzate per un uso generalista.
    Personalmente , l'ho detto più volte, sono per un ottimizzazione del setup di base che non stravolge affatto le dinamiche dell'auto.
    Spese inutili e superflue sono spreco di tempo e denaro perchè un elefante non sarà mai una gazzella od una tigre .. benchè ci si sforzi ad esserlo  Laughing 
    Non penso che magari a fine vita la sostituzione di un assetto stock con uno specifico o la sostituzione delle pastiglie originali con altre più performanti sia una grande spesa ... ed anzi la reputo una manutenzione più saggia ed oculata del normale.
    La sostituzione dei liquidi e tutto ciò che ne comporta, insieme ad un controllo periodico delle gomme e delle sospensioni (geometrie etc. da gommista) la trovo normale manutenzione.

    Oltre ... come dicevo, inutile andarci salvo che non si voglia dedicare (trasformare) un'intera vettura solo ed unicamente per questi scopi.
    Molti, e sono molti, modificano così pesantemente le loro vetture da non renderle più omologate e quindi le trainano con i carrelli in pista.
    Ma a quei livelli stiamo parlando quasi sempre di persone con il brevetto CSAI e che per professione sono piloti od istruttori (magari sono preparatori, magari piloti in erba).
    Non sono poche le persone che "per caso", in seguito, diventano istruttori di guida, tester di auto dopo aver fatto dei corsi "minimalisti" di preparazione.

    A parte questo discorso finale, andare in pista dà la possibilità al guidatore di conoscere meglio il suo mezzo e di sapersi rapportare in maniera più corretta ed efficace in tutte quelle condizioni di pericolo quotidiano sulle normali strade dove spesso per non dire sempre hanno un rischio di percorrenza infinitamente più alto della pista.
    Mi piace sottolineare una cosa, questo non si chiama Tuning ma preparazione  Wink 
    Mi piace la tua "provocazione (fossero tutte così le "provocazioni"   ) perchè dà modo di far capire questa enorme differenza che c'è trà le due filosofie.
    Andare in pista non'è uno scherzo e non'è solo il mezzo a dover essere preparato.
    Ed'è forse l'aspetto "umano" quello che conta di più in tutta questa storia.
    Saper riconoscere i propri limiti senza mai andare oltre ... questa è la vera guida sportiva ... e quello che fà la differenza sulle strade di tutti i giorni  
    Questo, secondo me, non'ha prezzo e se uno ha la "sensibilità per capirlo" o sente l'esigenza di approfondirlo ... difficilmente sarà capace di "tornare in dietro".

    Personalmente, queste esperienze, a me hanno salvato la vita nella guida di tutti i giorni.
    Svariati anni fà, quando ero più giovane ... sui costoni della Marmolada ... strada invasa da olio lasciato da una vettura in panne ... mi trovo di traverso con l'auto a 30 Km/h ... l'auto se ne và via (all'epoca una FIAT, tornante in discesa .. ci sarà sicuramente qualcuno che conosce i posti descritti).
    Il muso prima punta nel dirupo (alla fine del quale c'è un bel "lago" anche profondo, non sò se c'è ancora visti i cambiamenti climatici. I ghiacciai "eterni" si sono ormai ritirati da anni ... peccato ... .) verso il guard rail della corsia opposta poi verso il costone di destra.
    Se non avessi mantenuto la calma e compiuto le giuste manovre nei giusti tempi (devo dire che ancora oggi penso che qualcuno mi ha "protetto" dall'alto) ... o sarei finito nel burrone o mi sarei schiantato alla parete rocciosa che avevo a destra.
    Devo dire che il tutto mi è successo in maniera naturale ed "autonoma" ... tempo per "pensare" non c'è n'è proprio.

    Un paio di mesi fà in Autostrada, corsia centrale 100/110 Km/h.
    Un'auto articolato distante un 5/800 metri, in sorpasso (pazzesco) perde pezzi di gomma che desciappa .. sbanda e si mette in corsia di emergenza.
    Un'auto che gli stava dietro rende i pezzi e gli si stacca il paraurti frontale.
    Ringrazio la distanza di "sicurezza" che non capisco perchè non venga controllata più spesso sulle strade ... mhà.
    Stà di fatto che a destra avevo una macchina che furbamente stava sorpassano (a destra, capito ...) a sinistra nessuno.
    Ho schivato quel pezzo di paraurti a 100 km/h con la Cruze che aveva il culo leggermente intraversato.
    La conoscenza dei proi limiti e quelli del mezzo che si guida non'ha prezzo ed anche se non'è una garanzia totale di certo può rendere alcuni mometi più "piacevoli" .... e "sicuri" per se e per gli altri.
    Se fosse per me, fin dalle sessioni di Guida iniziali (patente) .. farei fare questa esperienza obbligatoriamente.
    Corsi di guida sicura e sportiva ... così molti il "cagotto" se lo prendono subito e si rendono conto che non si gioca mai (ed intendo in pista quanto in strada) quando si guida.

    Ultima cosa .. effetto di una guida in pista ?!
    Che qundo si torna sulla strada, da quel momento all'infinito ..., si guida come se si avessero preso 10 "camomille".
    Si guida sempre con calma e prudenza fregandosene dei "piloti della domenica".
    I "truzzi" od i coatti" fanno testo a parte ... hahaha senza offesa per loro   
    Ho impressione che andare in pista forse fà parte anche di una forma di "educazione stradale" che non'ha prezzo e non'ha età.
    Ho alcuni amici che a 50 e 60 anni ancora si "divertono" una volta ogni tanto.
    E volete mettere la gioaia di incontrarli, anche se poche volte all'anno .. e rimanere con loro magari davanti un tavolo di ristorante a scambiare due chiacchiere un pò su tutti gli argomenti ?!
    Fidatevi queste esperienze non'hanno prezzo per chi ha lo "spirito predisposto" ed "aperto" ed insegnano anche il "rispetto" reciproco Wink 
    Inoltre, riguardo al "da farsi" sulla propria od altrui vettura, si acquisisce la giusta sensibilità per "cucirsi addosso il proprio abito".
    Ad ognuno la sua vettura, più o meno preparata, più o meno rispondente a certi criteri  Twisted Evil 



    Spero di aver risposto in modo esaudiente alla tua giusta (che a me piace perchè è oculata) osservazione !  


    P.S.
    Se poi và a finere che la cosa piace davvero in modo serio e le disponibilità economiche lo permettono (non'è il caso mio, non sò voi  Very Happy ) ... allora si passa a mezzi dedicati ... ma la spesa è ben superiore a quello che facilmente si è portati ad immaginare.
    Ecco, in quel caso anche io lo concepisco poco salvo non lo si faccia per mestiere o ci sia una forma di "rientro" economico di qualche genere.
    avatar
    BRENIN
    cruzista esperto
    cruzista esperto

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da BRENIN il Lun 27 Gen 2014, 07:13

    wow, questa sì che è una filosofia da abbracciare!!!
    tornando agli aspetti tecnici, come ben sai il nio assetto è ibrido: fisso con b6 e molle corte e altezza adattata per non lavorare a fine corsa....pensi che pastiglie buone e controllo liquidi possano bastare? dovrei rimettere le gomme estive( ventus v10 hankook con canale da 8 )?stavo eventualmente valutando la barra duomi anteriore...può bastare come preparazione tecnica?? Very Happy  Very Happy  Very Happy  Very Happy  Very Happy  Very Happy
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Lun 27 Gen 2014, 18:50

    I b6 hanno taratura leggermente più "dura" rispetto i b4 .. quindi gli ammortizzatori stock.
    Se l'abbassamento delle molle non supera i 3 cm massimi non avrai grossi problemi, in caso te ne accorgi guidando e basta alzare il piede per non correre nessun rischio.
    Anche così pupo provare tranquillamente.
    Io direi che pupi provare anche con le patiglie dei freni stock se sono in buono stato di usura ... però dopo le devi cambiare (dipende dallo stato di usura e come guidi) Wink 
    Se fai pastiglie e controllo liquidi direi che sei a posto e puoi provare serenamente  Rolling Eyes 

    Barra duomi.
    Parli con uno che non'è esattamente un "amante" di questo utile ma particolare accessorio.
    Se la tua vettura soffre di sottosterzo (lo sai solo te che la guidi) , irrigidire l'avantreno sì ti darà maggiore rigidezza strutturale con minore deformazione delle geometri dell'assale anteriore (assetto) ... ma di conseguenza aumenterà il fastidioso fenomeno del sottosterzo.
    Almeno che tu non completi l'opera irrigidendo anche dietro ... o solo dietro (ancora meglio) lasciando l'avantreno normale .. non la vedo un'operazione che mi convince molto.
    Lascia stare la barra duomi, dammi retta.
    Provala prima così ed in base a come si comporta ti regoli di conseguenza.
    avatar
    BRENIN
    cruzista esperto
    cruzista esperto

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da BRENIN il Mar 28 Gen 2014, 07:14

    ciao prof!!!!allora l'idea non era senza cognizione di causa. non ho assaggiato la pista, ma ho trovato una zona isolata dove ho effettuato qualche test e devo dire che il fenomeno del sottosterzo esiste e parecchio: recuperando, scoda, quindi diciamo che la tieni, ma a volte mi sottosterza in accelerazione perchè perdo aderenza( troppi cv??? Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil ). naturalmente so che sono le gomme, con le altre non succedeva, però i cambi di direzione e i conseguenti trasferimenti di carico fatti un pò bruscamente la innervosiscono più di quanto ci si aspetti dalla manovra. vero è che con l'assetto ho già il fenomeno dell'improvviso cedimento delle condizioni di massima aderenza, quello di cui parlavi che sottolineavi come, pur essendo un limite più alto, fosse anche più precario in termini di tempi di reazione, e questo te lo confermo. diciamo che vorrei scaricare ancora meglio di così a terra, perchè mi darebbe più gioco con l'acceleratore nei curvoni, dove devi pareggiare il gas e così com'è ora ho poca escursione prima di sottosterzare, non so se mi hai capito...nemmeno io sono un'amante della duomi, però non saprei proprio dove intervenire...attendo tue nuove, maestro!!! Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Mar 28 Gen 2014, 10:44

    Ti prego non mi chiamare "maestro" o "Prof." ... che non sono uno "Jedi" ...  Laughing 
    Mi sono dimenticato di risponderti riguardo le gomme, lo farò dopo, e perdona se intervengo in modo "strano" ma ho 38 e passa di febbre.


    Quello che descrivi in parte mi "rincuora" e conferma alcune mie convinzioni e sensazioni, dall'altro mi "rattrista" perché ci sono dei "punti comuni" che confermano indirettamente alcune cose.


    Ti dico subito una cosa, meglio avere un filo di sottosterzo ed un'auto più "intuitiva" e "semplice" da guidare che una neutra e super reattiva che quando lo fa non ti avvisa e non ti lascia il tempo per pensare.
    Come si diceva prima, l'eccesso non'è il nostro obiettivo in quanto si deve usare la macchina anche tutti i giorni ed uno non può stare perennemente con gli "spilli sotto al sedere" e le "orecchie appizzate come un volpino" durante la guida ... hahaha (scusate questi paragoni, sarà colpa dell'influenza "galoppante").


    Dobbiamo ricordarci una cosa fondamentale, una caratteristica peculiare della Cruse è quella di avere una carreggiata posteriore più larga dell'anteriore.
    Questa storia l'ho già ricordata in altre occasioni, inserendo anche immagini e dati ufficiali.
    Da qui, in parte, si spiega la reattività del retrotreno nervoso (fin troppo) che tende ad allargare o scomporsi i certe condizioni.
    Pensa/te che i più smaliziati usano i distanziali ruota sull'asse posteriore .. noi è come se li avessimo a libretto ...  Wink 
    Questa cosa è anche desiderabile per chi frequenta la pista, premetto che io i distanziali li "odio" e li "rinnego" per vari motivi tecnici.


    Taglio "corto" (che scrivo sempre le Bibbie" formato Cruze familiare), ora ti dico una cosa e capirai dove voglio arrivare.
    Il mio assetto si comporta così.
    Sottosterzo praticamente assente nonostante la gommatura 205 R16.
    Avantreno molto rigido e molto reattivo oltre che "diretto".
    Cruze ... passo lungo ... retrotreno con carreggiata più "larga" dell'avantreno, nei cambi repentini di direzione improvvisamente si scompone improvvisamente.
    Lo faceva anche con assetto stock l'unica cosa che il marcato rollio (ora minimo) smorsava questa sensazione ma la macchina si scomponeva più gradualmente.
    Traduco, anche io devo "domare" il retrotreno davvero "arrabbiato" ... e bisogna stare attenti all'effetto pendolo nelle condizioni più estreme.
    Una soluzione, guidare con dolcezza .. mai manovre brusche e sempre fluide (come vuole la teoria/pratica).


    Nel tuo caso, se metti una duomi anteriore irrigidisci ancora di più l'avantreno, avrai ancora di più sottosterzo che potresti tentare di diminuire con una campanatura diversa.
    Il retrotreno, però .. ti "innescherà" movimenti repentini ancora di più ... .
    E pensa che la 5 porte ha il "culone" più pesante e quanto "parte" lo fa in modo più deciso  scratch 

    Ultima cosa, perché sei un "birbaccione"  Brenin   lol!
    Puoi tentare di mitigare questo comportamento "nervoso" del retrotreno e diminuire il sottosterzo "giocando" con la pressione delle gomme (non troppo).
    Se hai l'anteriore troppo rigido potresti provare a sgonfiare davanti (poco) .. viceversa dietro ... per trovare un buon equilibrio.
    Io l'ho fatto con esiti estremamente lusinghieri.
    Poi tu mi dici :
    " a volte mi sottosterza in accelerazione perchè perdo aderenza "
    E "che ti possino", lo sai che in curva non si tocca l' acceleratore se non alla sua uscita (dopo il punto di corda) ?
    Trazione anteriore .. e suoi limiti .. con i suoi "vantaggi" di essere più "semplice" da gestire in guida.
    Comunque, nel nostro caso .. è più un problema di coppia che non di potenza .. e di peso perché le nostre auto non sono esattamente delle "piume"  Laughing 
    Per scaricare meglio a terra potenza e coppia devi lavorare sull'assetto in primis.
    L'adozione di una gomma di maggiori dimensioni (in fattispecie la larghezza) ti offre una maggiore superficie di appoggio ed una maggiore aderenza .. ma attento che il rovescio della medaglia è lì pronto ad "accoglierti a braccia aperte" perché la direzionalità diminuisce e fare una curva non'è così "intuitivo" come poteva esserlo con una gommatura più "piccola".
    Puoi scegliere una gomma co la mescola più morbida e con maggiore aderenza, questi sì ed'è consigliabile, ma nella guida di tutti i giorni con le condizioni del manto stradale che variano da un' estremo ad un altro .. bhè ... ha senso fino ad un certo punto.

    Finisco con il risponderti sulla tipologia di gomme da impiegare.
    Pista .. asfalto molto abrasivo e maggiore aderenza.
    Se entri con le "gomme da neve" te le mangi in un batter d'occhio ...  Razz 
    Se entri con una gomma invernale od estiva, invece, cosa cambia ?!
    Le mescole possono essere diverse e vale la regola che "più morbida" e "più aderente" avrà un consumo maggiore con dei rendimenti maggiori.
    Le dure , come in F1 .. degraderanno di meno ma avranno dei comportamenti diversi.
    Adesso trà una estiva ed una invernale cambia anche la scolpitura.
    La gomma invernale deve drenare molta acqua l'estiva meno.
    La gomma invernale avrà una superficie di appoggio a terra lievemente inferiore rispetto ad una estiva ... a te le conclusioni ma per ogni circostanza questo dato può essere un vantaggio od uno svantaggio  pig 
    Personalmente .. scendi con le gomme estive se la pista è asciutta od umida e la temperatura non'è bassissima.
    Altrimenti .. vai pure con le invernali (a non quelle da neve) ... .
    avatar
    ergatto
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da ergatto il Mar 28 Gen 2014, 11:59

    RomioCru ha scritto:Ti prego non mi chiamare "maestro" o "Prof." ... che non sono uno "Jedi" ...  Laughing 

    Romio ti sbagli...
    La Forza scorre potente in Te... e nella tua Cruze! Lo avverto!   Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil
    avatar
    BaF
    Moderatore Globale
    Moderatore Globale

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da BaF il Mar 28 Gen 2014, 12:32

    ergatto ha scritto:La Forza scorre potente in Te...

    Follia!

    Quella si chiama Follia!!!  Twisted Evil 



     lol! 


    _________________
    Ciao
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Mar 28 Gen 2014, 12:39

    lol!  lol!  lol! 
    In questo caso unito a "delirio termico" ....  lol!
    avatar
    ergatto
    cruzista affermato
    cruzista affermato

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da ergatto il Mar 28 Gen 2014, 15:45

    BaF ha scritto:

    Follia!

    Quella si chiama Follia!!!  Twisted Evil 



     lol! 

    Punti di vista... Razz  Razz  Razz
    avatar
    imik
    Admin
    Admin

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da imik il Mar 28 Gen 2014, 15:53

    è un piacere leggervi

     faccia da chevy faccia da chevy faccia da chevy  


    _________________
    presente a:
    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est - Spresiano (Tv) 16 settembre 2012
    Raduno Nord-Est - Grado (Go) 19 maggio 2013

    III° Raduno Nazionale - Peschiera del Garda (Vr) 30 giugno 2013
    Raduno Nord-Est - Susegana (Tv) 5 ottobre 2014
    Raduno Nord-Est - Bassano del Grappa (Vi) 15 marzo 2015
    Raduno Centro - Monteriggioni (Si) 03 maggio 2015
    Raduno Nord-Est/Ovest - Sirmione (Bs) 18 ottobre 2015

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    il mio consumo medio attuale è:  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]    pari a  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    quixo
    Admin
    Admin

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da quixo il Mar 28 Gen 2014, 16:08

    Mi inchino di fronte alle conoscenze tecniche di RomioCru !!!

     sign10 sign10 sign10 


    _________________
    1418° iscritto

    Miniraduno Centro Commerciale Meduna  Pordenone (PN) - Febbraio 2012
    Raduno Nord-Est 16 settembre 2012 Spresiano (TV)
    Raduno Nord-Est 19 maggio 2013 Grado (GO)
    III° Raduno Nazionale  30 giugno 2013 Peschiera del Garda (VR)
    Raduno Nord-Est 05 ottobre 2014 Susegana (TV)
    Raduno Nord-Est 15 marzo 2015 Bassano (VI)
    Raduno Nord-Est/Ovest 18 ottobre 2015 Sirmione (BS)
    Raduno Nord-Est 09 ottobre 2016 Redipuglia (GO)



    Consumo medio globale (dal 22/04/11 ad oggi) = [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] pari a [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]






    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    avatar
    RomioCru
    cruzista novello
    cruzista novello

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da RomioCru il Mar 28 Gen 2014, 18:07

    Voi siete molto, troppo buoni ... grazie  
    avatar
    maggio98
    novellino
    novellino

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da maggio98 il Mar 28 Gen 2014, 18:23

    quixo ha scritto:Mi inchino di fronte alle conoscenze tecniche di RomioCru !!!

     sign10 sign10 sign10 
    Quotone    
    avatar
    BRENIN
    cruzista esperto
    cruzista esperto

    Re: 22 Febbraio 2014 Vallelunga

    Messaggio Da BRENIN il Gio 30 Gen 2014, 08:04

    ergatto ha scritto:

    Romio ti sbagli...
    La Forza scorre potente in Te... e nella tua Cruze! Lo avverto!   Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil
    non avverti il fremito???   la sua cruze è fatta di miniclorium( non so se si scrive così), infatti non l'ha comprata, si è generata!!!(MAGARI)                    
    @ baf: follia???beh, poteva andare peggio....            
    @ romiocru: guariscimi in fretta nè che col lato oscuro della cruze dobbiamo dominare la galassia sign34  sign34  sign34  sign34  sign34  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil  Twisted Evil 

    p.s. la perdita di aderenza cui mi riferisco avviene nelle partenze da fermo, il sottosterzo si verifica anche se non sto facendo una curva!!!nel senso che il pattinamento muove leggermente il volante, non va via dritta, sembra una tigre in gabbia...tipo un trazione posteriore che scoda in accelerazione violenta.... Cool  Cool  Cool  Cool  Cool nel dubbio, io accelero e si riprende, ma non è a trazione posteriore Evil or Very Mad  Evil or Very Mad  Evil or Very Mad  Evil or Very Mad  Mad  Mad  Mad  Mad 
    per il resto, grazie amico mio, sei veramente impareggiabile...è più per questo che per la pista che sarei intenzionato a passare di qua, così non dovrai scrivere altre bibbie station wagon      ma potrai delucidarmi di persona!!!!
    buona guarigione!!!!!

      La data/ora di oggi è Lun 23 Ott 2017, 00:41